FEDERUNACOMA “EIMA Bologna” ed “EIMA New Delhi”, un filo diretto per la cooperazione italo-indiana


BOLOGNA 8 DICEMBRE 2017 Nel settore della meccanica agricola la cooperazione italo-indiana si rafforza di anno in anno, con lo sviluppo di contatti e attività commerciali da parte degli operatori economici, e con la realizzazione di partnership industriali tra case costruttrici dei due Paesi. EIMA International, la grande esposizione della meccanica agricola organizzata da FederUnacoma che si tiene con cadenza biennale alla fiera di Bologna, ed EIMA Agrimach, l’evento fieristico e dimostrativo organizzato da FederUnacoma insieme con la Federazione indiana delle camere di commercio e dell’industria FICCI che si tiene ogni due anni a New Delhi in alternanza con l’esposizione di Bologna, sono uno strumento fondamentale per lo sviluppo di questa cooperazione. L’evento bolognese – che terra’ dal 7 all’11 novembre 2018 la sua 43ma edizione – consente alle industrie indiane costruttrici di macchine ed attrezzature per l’agricoltura di accedere con le proprie tecnologie al mercato italiano ed europeo, così come l’evento di New Delhi consente alle industrie italiane di svilupparsi con successo sul territorio indiano e sui mercati asiatici. I due sistemi sono insomma complementari, e peraltro consolidati anche dalle numerose partnhership industriali createsi in questi anni tra industrie italiane ed indiane e che hanno portato alla realizzazione di importanti siti produttivi specializzati nel grande Paese asiatico. Questo è emerso nella conferenza di presentazione di EIMA International 2018, svoltasi questo pomeriggio a Delhi nell’ambito di EIMA Agrimach, alla presenza di Massimo Goldoni, e di Alessandro Malavolti, rispettivamente Amministratore Delegato di FederUnacoma surl e Presidente di FederUnacoma. Dinnanzi ad un pubblico composto da giornalisti e operatori indiani (oltre che di altri Paesi quali Cambogia, Myanmar, Tailandia, Sri Lanka, Malaysia, Vietnam e Filippine) sono stati illustrati i numeri di EIMA International, un evento che con le 1.900 industrie espositrici, gli oltre 300 mila metri quadrati complessivi di area impegnata e gli oltre 300 mila visitatori si colloca fra i primi in assoluto per il settore a livello mondiale. Nell’ultima edizione di EIMA International (novembre 2016) sono state 30 le aziende espositrici indiane, con la presenza dei maggiori marchi operanti nel Paese, e nelle ultime edizioni è cresciuto in modo vistoso il numero degli operatori economici indiani che si recano alla rassegna di Bologna per sviluppare incontri di affari: dai 135 dell’edizione 2008 agli oltre 600 dell’edizione 2016. “Per l’anno 2018 si prevede un ulteriore incremento della presenza indiana sia in termini di espositori sia in termini di visitatori – ha detto l’Amministratore Delegato di FederUnacoma surl Massimo Goldoni – e questo sarà il risultato delle attività promozionali svolte in questi anni da FederUnacoma e FICCI, e la continuazione naturale dei contatti e delle relazioni commerciali sviluppatesi proprio grazie alla fiera di Delhi. L’EIMA International di Bologna e l’EIMA Agrimach di New Delhi sono insomma sempre più collegate e sinergiche, e rappresentano un “filo diretto” per le relazioni economiche tra i due Paesi nel settore della meccanica agricola.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet