Fagioli al lavoro sul ponte Morandi a Genova: 1° step concluso


S.ILARIO D’ENZA 11 FEB 2019 La Fagioli di S.Ilario nel reggiano, insieme ad altri esperti operatori del settore, ha portato a compimento la prima operazione di demolizione del Ponte Morandi a Genova.
Fagioli ha iniziato l’operazione di abbassamento della prima sezione del ponte del peso di circa 900 tonnellate, con una lunghezza di circa 36 m e larga 18 m completando con successo l’operazione. Un forte vento ha posticipato di qualche ora l’intera operazione. Fagioli ha usato n ° 4 martinetti idraulici con capacità 600 tonnellate ciascuno (2 sul pilone di ponte lato ponente e 2 sul pilone di ponte lato levante) per abbassare la prima sezione del ponte. I martinetti utilizzati per l’operazione di abbassamento sono stati posizionati su travi a sbalzo dotate di ulteriori martinetti (capacità di 180 tonnellate ciascuno) con il compito di bilanciare l’intera struttura. N ° 2 travi di supporto sono state posizionate trasversalmente al di sotto piloni di ponte di ponente e di levante per ancorare tutta la struttura di sollevamento / abbassamento. Sul pilone di ponte lato levante un’altra struttura è stata posizionata all’estremità superiore del ponte con n. 2 martinetti aggiuntivi con contrappesi con il compito di fornire un’azione di contro bilanciamento durante l’operazione di abbassamento.
“Questo è il primo passo di un’operazione lunga ed estremamente impegnativa” ha detto l’amministratore delegato della Fagioli.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet