EXPERT SYSTEM E MODELLERIA BRAMBILLA BRILLANO ALL’AIM INVESTOR DAY 2017- PREMIATA ENERTRONICA PER L’ACQUISIZIONE DI ELETTRONICA SANTERNO


BOLOGNA 7 AORILE 2017 “Il mercato Aim Italia si sta progressivamente consolidando per le piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita”. E’ questa la visione di Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana, ieri a Milano in apertura dell’Aim Investor Day 2017 organizzato da IR Top con il supporto di Borsa Italiana.Al 31 marzo 2017 il mercato AIM Italia comprende 79 societa’ con una capitalizzazione complessiva di 3,6 miliardi di euro e con una raccolta in equity da IPO pari a 1 miliardo di euro.
Tre le eccellenze emiliane in vetrina a Milano nella sede di Borsa Italiana:
La Modelleria Brambilla di Correggio che è impegnata nel settore automotive con l’amministratore delegato Gabriele Bonfiglioli che ha annunciato nuovi investimenti e partnership sui materiali innovative per le auto del futuro
Enetronica che ha recentemente acquisito Elettronica Santerno di Imola punta sul settore fotovoltaico negli Stati Uniti. “Contiamo su Santerno sia per l’apporto di fatturato sia soprattutto per la sua forte presenza internazionale e le competenze dei suoi dipendenti –ha detto il CFO Alessandro Giudice – Il mix di ricavi della multinazionale tascabile sarà ben diversificato, con 13 milioni di ebitda e 18 di patrimonio netto quest’anno”.
Al termine dell’investor day Aim Italia 2017 IR Top ha premiato le migliori Ipo del 2016 con il  “Best  IPO  Innovative  Project”
Enertronica ha vinto nella sezione M&A per l’acquisizione di Elettronica Santerno di Imola.
La modenese Expert System con Stefano Spaggiari ha ribadito i programmi di sviluppo su scala mondiale nel settore dell’intelligenza artificiale annunciando che Blue Prism, una delle principali aziende specializzate nello sviluppo di software per l’automazione dei processi aziendali, ed Expert System, leader nel mercato di text analytics e cognitive computing, hanno avviato una collaborazione per potenziare la Robotic Process Automation (RPA) attraverso l’implementazione di innovative funzionalità cognitive.
“Guardiamo all’Europa e in particolare alla Germania dove abbiamo una presenza ridotta rispetto all’Italia, alla Francia e alla Spagna. Non e’ escluso che se si dovessero creare delle opportunita’ potremmo” fare qualche operazione di M&A. “Ma al momento non c’e’ nulla di definito. In Usa invece faremo una crescita organica interna”, ha aggiunto. Per il 2017 “siamo positivi, soprattutto perche’ vediamo dei segnali di cambiamento importanti sul mercato. C’e’ una maturazione del mercato per le nostre applicazioni”
L’Investor Day 2017 ha visto la presenza di oltre 100 investitori qualificati e l’organizzazione di oltre 50 meeting, con un ampio pubblico di investitori retail che ha seguito la diretta streaming.Le misure introdotte dal governo di recente, inclusi i Piani Individuali di Risparmio, vanno in questa direzione. Tutte le stime, sia quelle del Governo che degli operatori, parlano di cifre importanti che verranno raccolte grazie a queste misure: siamo ora piu’ positivi che una parte di queste risorse venga allocata alle societa’ di minori dimensioni e alle societa’ dell’AIM Italia. L’afflusso di maggiori capitali alle PMI e la presenza di investitori dedicati e’ un pre-requisito fondamentale per poter consolidare l’utilizzo del mercato da parte delle migliori imprese del Paese e per far crescere anche il mercato AIM Italia”. Nel primo trimestre 2017, spiega una nota, a seguito dell’introduzione dei Piani Individuali di Risparmio (PIR), il Ftse Aim Italia segna una crescita a doppia cifra e tutti gli indici Small e Mid Cap registrano un trend molto positivo: Ftse Mid Cap: +17%, Ftse Star: +22%, Ftse Small Cap: +20%, Ftse Aim: +11%. Inoltre, il 71% delle Societa’ AIM ha registrato una performance positiva pari in media al +28% da inizio anno. L’effetto PIR su AIM Italia inizia a produrre risultati tangibili anche in termini di controvalore medio giornaliero, che passa da una media di 35.000 euro nell’ultimo anno a oltre 67.000 euro nel primo trimestre 2017, registrando una crescita superiore rispetto all’MTA nello stesso periodo (+93% vs +32%).
Nel 2016-2017 si sono registrate 15 IPO – due sole dall’Emilia e da Modena: Energica Motor  Company e Siti B&T group.
Tra le migliori performance da IPO spiccano la bolognese Bio-On (+244%) e la correggere Modelleria Brambilla  (+66%), 

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet