Evento Unindustria Reggio Emilia – Un grande futuro tra scienza, start up e impresa.


REGGIO EMILIA 8 SETTEMBRE 2016 Unindustria Reggio Emilia organizza mercoledì 21 settembre alle ore 18, presso l’auditorium del Credem (via Emilia San Pietro, 6 a Reggio Emilia), un incontro con Mauro Ferrari, scienziato italiano, impegnato principalmente nella ricerca sulle nanotecnologie e nel campo della bioingegneria applicate in medicina, sul tema “Un grande futuro tra scienza, start up e impresa”.

L’evento è il primo del ciclo “Costruire una nuova realtà. Incontri e testimonianze per il futuro del territorio”, che presenterà una serie di incontri con ospiti di assoluto valore che porteranno la propria testimonianza professionale e di vita in diversi campi, dalla cultura alla ricerca, dall’economia alla vita sociale.
Si tratta di iniziative aperte non solo al mondo imprenditoriale, ma all’intera comunità, attraverso le quali Unindustria intende portare un contributo alla più generale riflessione sul futuro della nostra comunità.

“Da tempo imprese, i sistemi locali e le comunità vivono un grande paradosso: più apprendono, più cercano di organizzarsi, più si attrezzano per gestire la complessità e più si afferma in loro un senso d’inadeguatezza. Oggi, ciò che serve è un nuovo modo di pensare e interpretare il mondo. Un esercizio, allo stesso tempo individuale e sociale, fondato sulla consapevolezza di un futuro non prevedibile e sulla necessità di forti discontinuità. I tempi impongono di apprendere a coabitare con l’incertezza e con la complessità. Non si tratta solo di sopravvivere, ma di impegnarsi per costruire una nuova realtà capace di cogliere le nuove opportunità .
Nella consapevolezza di ciò Unindustria Reggio Emilia ha predisposto il percorso formativo pluriennale Costruire una nuova realtà. Un “contenitore” interdisciplinare dedicato alla Grande Trasformazione in corso e ai trend che stanno cambiando il mondo. Gli incontri, rivolti agli imprenditorie e alla comunità reggiana, concorrono a formare un percorso ideale lungo il quale quale si avvicendano testimoni che rappresentano nei loro rispettivi ambiti dei punti di riferimento internazionali.
Lao-Tzu, il fondatore del Taoismo, ricorda che “quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”. Per le persone e per le organizzazioni ogni cambiamento è una sfida. Per affrontarla è indispensabile avere coraggio e umiltà. È indispensabile abbandonare soluzioni che sono state di successo. È indispensabile governare e non subire gli eventi. È indispensabile, infine, “imparare a imparare”. Attraverso le esperienze di uomini e donne che hanno compreso la nuova direzione del loro mondo, cercheremo di apprendere a guardare alla nostra realtà con nuovi occhi. Lo faremo animati dall’idea che ogni uomo, ogni donna, ogni imprenditore e ogni imprenditrice, potranno dare il meglio di se a condizione che la bellezza nutra il loro cuore e la loro mente. La conoscenza, l’accumularsi di esperienze e non le aride nozioni sono e saranno sempre l’energia invisibile che alimenta la passione dell’agire quotidiano” – ha commentato Mauro Severi Presidente Unindustria Reggio Emilia

Il programma del primo incontro prevede il saluto di apertura a cura di Mauro Severi, Presidente Unindustria Reggio Emilia, la relazione di Ferrari, Presidente e CEO del Houston Methodist Research Institute e spazio per il dibattito in chiusura.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet