ESAUTOMOTION (AIM) – “IL 40% DEI RICAVI SARANNO GENERATI IN CINA”


MODENA 26 SETT 2018 Esautomotion nel primo semestre 2018 ha registrato in Cina un incremento del giro d’affari del 75% a dimostrazione dell’importanza di un paese dove ci sono i più grandi costruttori di macchine del mondo. Una percentuale che secondo il Presidente di Esautomotion, Franco Fontana, “si attesterà intorno al 60 per cento alla fine dell’anno”. E i nostri obiettivi sono ancora più ambiziosi in quanto, aggiunge il Presidente di Esautomotion, “vogliamo portare l’incidenza del mercato cinese al 40% dei nostri ricavi rispetto al 15-16% previsto per il 2018”. Target sfidante perchè, sottolinea Fontana, “conquistare e trattenere un cliente cinese è complesso, lungo e costoso: bisogna aiutarlo a diventare un costruttore di successo su macchine sofisticate e nell’export”. Il maggiore ostacolo nella fase di avviamento è quindi il cliente, poiché “si tratta di un processo che richiede 6-12 mesi nel quale si implementa il nostro hardware e il nostro software sulla meccanica del costruttore e si testano in fabbrica le performance del prodotto”. Solo dopo, aggiunge Fontana, “incomincia la fase di vendita vera e propria, che dipende dalla dimensione del costruttore, che comunque noi affiancheremo nello sviluppo”. In sintesi, il focus è affermarsi in un grande mercato, con ampie prospettive di crescita ma nel quale è difficile entrare. Occorre dunque, afferma il Presidente, “crescere in fretta perchè i concorrenti locali potrebbero recuperare nel tempo il gap tecnologico. Serve quindi essere molto competitivi nei costi e ragionare come se non fosse possibile mantenere un premium price nel tempo”. Ricordiamo infine che, proprio per perseguire nella strategia di sviluppo in Cina, “abbiamo recentemente partecipato alla China Industry Fair di Shanghai, dove abbiamo riportato impressioni molto positive, che hanno confermato come i costruttori di macchine cinesi cerchino i fornitori dei leader di prodotto occidentali, in quanto questi hanno le soluzioni tecnologiche più innovative e performanti. Infatti, dai nostri prodotti deriva la gran parte dell’innovazione, della qualità e del livello di automazione”.
Esautomotion , holding operativa del Gruppo ESA attivo nel settore della componentistica meccatronica ad alta precisione per macchine industriali, ha reso noto dal 19 al 23 settembre, presso il National Exhibition and Convention Center di Shanghai, ha avuto luogo la 20* edizione del China Industry Fair. Anche quest’anno, spiega una nota, Esautomotion era presente – come da sempre negli ultimi 13 anni – con un proprio stand, nel quale ha presentato i prodotti della linea S600 lanciati in Europa lo scorso anno, e i nuovi moduli di configurazione per i motori EBS-ETHERCAT, novita’ per il mercato Cinese, da applicare nelle soluzioni ad alta velocita’ come Laser e Presse elettriche per permettere migliori performances di queste macchine. Esautomotion ha rinnovato il proprio commitment a sviluppare il mercato estero del Laser made in China, collocandosi come figura importante, capace di trasferire il know-how necessario per lo sviluppo delle soluzioni di alto livello, in particolare con il partner strategico cinese GLORY STAR (Laser), certificandone progetti e configurazioni. Esautomotion ha confermato la propria presenza nel mercato cinese della PressoPiegatura/Taglio su partner consolidati europei con produzione in Cina tra cui DERATECH e LAG, esportatori di macchine in Cina tra cui l’italiana PRIMA POWER e su numerosi Clienti Produttori cinesi tra cui segnaliamo ZYMT, WELLA, GUANY, WALKMAN, ADH, LIANGZHI, LFK e GHBM. Tutti questi hanno presentato loro macchine con i controlli Esautomotion . L’interesse di nuovi clienti e’ stato grande: presentare un Controllo numerico gia’ accreditato dai leader tecnologici del mercato europeo e assistito a livello mondiale e’ una condizione essenziale per i costruttori cinesi al fine di esportare i loro prodotti; inoltre, sempre piu’, per gli acquirenti cinesi di macchine, il fatto che un produttore cinese abbia successo all’estero e’ indice di buona qualita’ del prodotto. Nel 1* semestre 2018, conclude la nota, la crescita dei Ricavi Esautomotion in Cina e’ stato del 74,8% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet