Debutta a a Bologna la Fondazione no-profit Fashion Research Italy (FRI)


BOLOGNA 16 OTTOBRE 2017 Inaugura sabato 21 ottobre a Bologna la Fondazione no-profit Fashion Research Italy (FRI), polo didattico, archivistico e di ricerca del settore moda. Fondata da Alberto Masotti, ex patron de La Perla, FRI ha l’obiettivo di valorizzare uno dei settori chiave del sistema economico-produttivo nazionale – indissolubilmente legato al made in Italy – e di contribuire, attraverso la formazione degli addetti del comparto, alla competitività della filiera moda. FRI è in via del Fonditore 12, negli spazi completamente rinnovati della storica sede de La Perla nella zona industriale Roveri, alle porte di Bologna: un’area di 7.000 mq, frutto di un progetto di riqualificazione dello Studio Cervellati, che ospita aule didattiche, laboratori, archivi di textile design e libri, spazi espositivi.

«La manifattura e il sapere artigianale – spiega Alberto Masotti, Presidente della Fondazione Fashion Research Italy – devono cogliere nuove opportunità di crescita attraverso l’innovazione, la ricerca, la formazione, la memoria e l’internazionalizzazione: la moda deve trasformarsi in moda 4.0». In queste parole del Presidente Masotti il cuore di un progetto complesso e articolato, in cui si coniugano tradizione e innovazione, portando a valore un ricco patrimonio d’archivio attraverso la tecnologia.

In occasione del Grand Opening, la mattina del 21 ottobre, dalle 10.30, si terrà una conferenza dal titolo “Moda 4.0, le sfide della filiera e il ruolo dell’alta formazione”, moderata dal caporedattore TGR Rai Emilia Romagna Antonio Farnè, preceduta dai saluti del presidente della Fondazione Alberto Masotti, a cui parteciperanno: Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, Virginio Merola, sindaco del Comune di Bologna, Francesco Ubertini, Magnifico Rettore dell’Università di Bologna, Alberto Vacchi, presidente di Confindustria Emilia Area Centro, Fabio Canali, Direttore Generale di Lectra Italia e Carlo Visani, socio fondatore e Presidente di Tecla Group.

Per affrontare le sfide imposte dalla trasformazione tecnologica e gestionale di Industria 4.0 va preparata, anche per il settore manifatturiero, una nuova generazione di manager e di esperti per l’innovazione. Quale deve essere oggi il ruolo dell’Alta Formazione? Come interagire con i mercati globali? Con quali nuovi strumenti comunicare il prodotto Italia a livello internazionale? Queste alcune domande su cui dibatteranno gli ospiti che interverranno.

Terminata la conferenza, seguirà una visita agli spazi della Fondazione e un brindisi offerto da Champagne Laurent-Perrier.

Alle 17.30 la Fondazione aprirà le porte al territorio per visite guidate alla scoperta degli spazi e degli archivi.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet