CREDEM: +42,1% UTILE NETTO IN PRIMI NOVE MESI, +7,1% LA RACCOLTA


REGGIO EMILIA 10 NOVEMBRE 2017- Credem ha riportato un utile ante imposte per i primi nove mesi pari a 215,9 milioni di euro, +41,4% rispetto ai 152,7 milioni di euro nello stesso periodo del 2016. L’utile netto consolidato e’ invece pari a 146,5 milioni di euro, in crescita del 42,1% rispetto ai 103,1 milioni di euro dello stesso periodo del 2016. Nel periodo la raccolta complessiva dalla clientela e’ cresciuta del 7,1% a 65,6 miliardi di euro (+4,3 miliardi di euro in valore assoluto) mentre il numero dei nuovi clienti e’ aumentato di 76mila unita’. Le sofferenze nette sugli impieghi netti sono pari all’1,43% rispetto all’1,65% dello stesso periodo del 2016, un dato, sottolinea la banca in un comunicato, significativamente inferiore alla media di sistema. La percentuale di copertura dei crediti in sofferenza e’ del 60,9% (61,4% a fine settembre 2016 e 59,6% a fine 2016). I crediti problematici totali netti ammontano a 782,8 milioni di euro rispetto agli 832,8 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. A fine settembre 2017 la struttura distributiva del Gruppo si articolava in 692 tra filiali, centri imprese, centri small business e negozi finanziari. I dipendenti erano 6.134, i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede con incarico di agenzia 837, i subagenti finanziari 217 e gli agenti finanziari specializzati nella cessione del quinto 97.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet