Corporate Studio, in collaborazione con Unindustria Reggio Emilia LEGGE DI BILANCIO 2019: “Tante opportunità per diventare 4.0”


reggio emilia 7 feb 2019 “La Legge di Bilancio 2019 contiene tante, davvero tantissime, opportunità, alcune nuove, per accelerare concretamente gli investimenti che aiuteranno le imprese, prima di tutto le PMI, nella fase di trasformazione necessaria per entrare davvero nella dimensione Industry 4.0”. È questa la sintesi finale di Luca Pietranera, fondatore e presidente della società di consulenza Corporate Studio di Reggio Emilia che ha organizzato il meeting “Finanza Agevolata a sostegno degli investimenti”, in collaborazione con Unindustria Reggio Emilia, riunendo a Ruote da Sogno quasi 200 imprenditori, manager e professionisti (era riconosciuto come evento formativo dall’Ordine dei Commercialisti di Reggio Emilia).
La formazione è il cuore dell’azione della Regione Emilia-Romagna che, l’assessore alle attività produttive Palma Costi lo ha ribadito, sarà sempre più focalizzata: “a integrare le misure nazionali e quelle europee evitando sovrapposizioni ma offrendo opportunità a imprese e professionisti perché quel che serve per continuare a essere “la locomotiva d’Italia” è un forte ecosistema che sostiene le imprese manifatturiere”. Certo i problemi non mancano: tempistiche da accelerare, procedure da semplificare, certezza pluriennale della validità dei provvedimenti ma nel complesso dal quadro della strumentazione contenuta nella Legge di Bilancio 2019 relativa alla Finanza Agevolata a sostegno degli investimenti illustrata da Marco Calabrò (direttore della IV divisione direzione generale per la politica industriale, la competitività e le PMI per Ministero dello Sviluppo Economico) esce un quadro dove le opportunità superano largamente i problemi: “Il quadro rispetto al piano Industria 4.0 2018 in effetti è cambiato – ha detto Calabrò – le opportunità per le imprese rimangono, anzi sono consolidate e rafforzate in modo particolare le micro, piccole e medie imprese. L’inserimento di agevolazioni legate allo sviluppo della managerialità mi pare questo il tratto più innovativo delle nuove misure che potrà guidare l’impresa anche nel beneficiare al meglio delle agevolazioni”. Al meeting, il primo a livello nazionale dedicato specificamente ai temi della Finanza Agevolata a sostegno degli investimenti 2019 /2020 hanno portato contributi, Andrea Gallo di FASI.biz che ha allargato lo sguardo sui finanziamenti europei (Horizon 2020 e le nuove misure pluriennali che stanno entrando nella piena operatività) invitando le imprese: “anche quelle piccole a valutare la strada dei finanziamenti UE che può favorire il lavoro corale e le collaborazioni mirate alla crescita sia su base nazionale che internazionale” e Corrado Baldini, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Reggio Emilia che ha messo l’accento sulla necessità di avviare correttamente i piani di investimento: “la nuova figura dell’Innovation Manager sarà centrale nel cambiamento avviato nel mondo industriale per contribuire a impostare veri piani di investimento su base pluriennale. L’ottica “mordi e fuggi” (beneficiare solo delle agevolazioni senza un progetto complessivo) non appare adeguata per questa che è una sfida destinata a cambiare radicalmente la cultura industriale in molte imprese. La Legge di Bilancio 2019 introduce significative modifiche agli strumenti dell’Iper Ammortamento, ai Crediti d’Imposta per Ricerca e Sviluppo e Formazione “Industria 4.0” ed introdotto la mini Ires sugli investimenti e sulle nuove assunzioni che è bene contestualizzare nei piani aziendali per poter cogliere al meglio le opportunità. Professionisti e consulenti possono aiutare le imprese a individuare il corretto approccio per definire una efficace programmazione degli investimenti sulla scorta degli strumenti di Finanza Agevolata disponibili per il biennio 2019/20”.
“Dopo troppi anni di assenza sentiamo l’esigenza di avere strumenti di politica industriale sempre più adeguati – ha detto il presidente di Unindustria Fabio Storchi intervenendo a conclusione dell’evento – La Legge di Bilancio in tema di sostegno a innovazione e ricerca-sviluppo introduce novità importanti, però si deve fare di più, si “deve fare insieme” unendo le forze a livello nazionale, regionale, locale, dando alle aziende più opportunità per lanciare nuovi prodotti e rimare competitive nel mondo 4.0, nell’era della fabbrica digitale dove serviranno persone e competenze innovative”.

I report video saranno presto disponibili su www.corporatestudio.it e sui social collegati

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet