CONFINDUSTRIA ER – FEDERMANAGER EXPERTISE ROAD QUALI COMPETENZE PER L’INDUSTRIA DA QUI AL 2021


BOLOGNA 27 MARZO 2018 Confindustria Emilia-Romagna e Federmanager Emilia-Romagna presentano il programma “Expertise Road” per contribuire a dare risposta alle esigenze delle imprese emiliano-romagnole che hanno sempre maggiore bisogno di professionalità tecniche qualificate.
Il piano, realizzato con il finanziamento di Fondirigenti, ha l’obiettivo di far emergere i nuovi fabbisogni delle aziende in ottica Industria 4.0, così da aggiornare i contenuti dei profili professionali più richiesti dalle imprese e innovare i programmi della formazione tecnica e manageriale.
“Con questo progetto − dichiara il Vice Presidente di Confindustria Emilia-Romagna Corrado Beldì − vogliamo contribuire a qualificare la programmazione pubblica secondo le richieste del mercato del lavoro e del sistema produttivo. Per questo proporremo i risultati alla Regione Emilia-Romagna, che con la Rete Politecnica ha dato un’attenzione crescente alla formazione tecnica. Pensiamo in particolare allo sviluppo degli ITS-Istituti Tecnici Superiori, le “scuole di tecnologia che in questi anni hanno dimostrato, da un lato, di offrire occupazione qualificata ai giovani e, dall’altro, tecnici preparati alle imprese”.
“I manager − aggiunge la Presidente di Federmanager Emilia-Romagna Eliana Grossi − in quanto partner degli imprenditori nell’attuazione delle strategie aziendali, sono ugualmente corresponsabili nell’elaborazione di proposte volte a favorire il continuo aggiornamento dei programmi didattici degli Istituti Tecnici Superiori, affinché si mantengano rispondenti alla evoluzione del contesto competitivo”.
Partecipano al Piano “Expertise Road” la Business School Federmanager Academy e i centri di formazione Fondazione Aldini Valeriani di Bologna, Nuova Didactica di Modena, Assoform Romagna e Il Sestante Romagna, Forpin di Piacenza, Cisita di Parma, Centoform di Cento (Ferrara) e il CIS di Reggio Emilia, che fa da capofila.
2
È al via in questi giorni un ciclo di 9 focus group che coinvolgono manager delle risorse umane e delle aree tecniche di oltre 60 imprese dei principali settori produttivi dell’Emilia-Romagna. In particolare sono previsti focus dedicati a meccatronica, motoristica, packaging, automazione, alimentare, ceramica, biomedicale, energia/ambiente, logistica e servizi.
Dopo i focus group seguiranno alcune sperimentazioni per condividere e applicare le indicazioni sui fabbisogni emergenti di competenze espressi dalle imprese con i rappresentanti degli Istituti Tecnici, delle Fondazioni ITS e dei centri di formazione della regione.
Premessa del Piano Expertise Road è stata un’analisi internazionale che ha comparato la formazione tecnica in Italia con la formazione terziaria in Germania, in particolare le esperienze di Fachhochschule, e alcune best practices in Svezia, Francia e Canada.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet