COESIA E CHIESI AL TOP PER INVESTIMENTI IN BREVETTI


PARMA BOLOGNA 9 MARZO 2018 Per il terzo anno consecutivo – e dopo il calo della parentesi 2011-2014 – le domande di brevetti provenienti dall’Italia e indirizzate a Epo sono aumentate del 4,3% nel 2017 rispetto all’anno precedente, passando dalle 4172 alle 4352 dell’anno scorso. Molto meglio della media Ue dei Ventotto, che si è fermata a +2,6 per cento.
Una classifica che ci conferma nella Top 10 (al decimo posto) dei Paesi a più alto tasso di deposito brevettuale.
Nel panorama nazionale l’Emilia Romagna è seconda solo alla Lombardia e per la Via Emilia dei Brevetti brillano due stelle di prima grandezza: il gruppo Coesia (GD) di Isabella Seragnoli (Bologna) con 54 domande presentate e il gruppo farmaceutico Chiesi (Paolo e Alberto Chiesi di Parma con 33 nuove innovazioni depositate.
Sul totale nazionale l’ER incide per il 16% sul numero di domande depositate.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet