CMC: S&P TAGLIA RATING A ‘DEFAULT’ DOPO RICHIESTA CONCORDATO CON RISERVA


ravenna 7 dic 2018 S&P ha abbassato il suo rating di credito a lungo termine sul gruppo italiano di costruzioni Cmc di Ravenna a ‘D’ da ‘Cc’. Un giudizio che arriva dopo che il cda dell’azienda ha richiesto l’ammissione alla procedura di concordato preventivo (con riserva). ‘Riteniamo che tali circostanze equivalgano a un default, in quanto l’applicazione’ dell’eventuale concordato ‘prevede la sospensione dei pagamenti relativi alle obbligazioni in essere, salvo autorizzazione da parte del tribunale, durante il periodo relativo al processo di composizione con i creditori’. Pertanto, sottolinea S&P, ‘non ci aspettiamo che Cmc effettui pagamenti regolari sul suo debito’. A inizi novembre la societa’ ravennate ha annunciato che non avrebbe pagato alla scadenza del 15 novembre la rata di interessi in favore dei titolari del prestito obbligazionario emesso un anno prima.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet