CMC RAVENNA: SALE A 18,7 MLN UTILE ANTE IMPOSTE SEMESTRE, VEDE ROSA PER RESTO ANNO


RAVENNA 13 SETTEMBRE 2016 Il gruppo CMC di Ravenna archivia i primi sei mesi dell’anno con un totale dei ricavi pari a 494,9 milioni, in calo rispetto ai 592,2 milioni al 30 giugno 2015, un ebitda di 84 milioni, in crescita rispetto ai 70 milioni al 30 giugno 2015, ed un utile ante imposte di 18,7 milioni contro 10,4 milioni al 30 giugno 2015. Il periodo si chiude quindi con buoni risultati economici, spiega una nota, nonostante una riduzione dei ricavi dovuta al fatto che nel primo semestre 2015 erano in piena produzione in Italia alcuni importanti progetti che si sono poi conclusi all’interno di quel periodo. Nel secondo semestre “e’ previsto un rilevante incremento del fatturato” per effetto della partenza di progetti internazionali di recente acquisizione quali gli impianti gli idraulici in Laos, Kenya e nelle Filippine e i lavori del bypass di Stoccolma in Svezia. Nel 2016 la Cooperativa ha acquisito finora circa 600 milioni di nuovi contratti sia in Italia che all’estero, raggiungendo la cifra record di 3.563 milioni di portafoglio (3.519,1 milioni al 31 dicembre 2015 e 3.141,4 milioni al 30 giugno 2015)
C.M.C. di Ravenna, fondata nel 1901, e’ tra le principali societa’ di costruzioni italiane, ed opera a livello internazionale da oltre quarant’anni. Il gruppo ha un fatturato di circa 1,1 miliardi di euro, un portafoglio ordini di oltre 3,5 miliardi di euro e circa 8 mila dipendenti.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet