CLASSIFICA ANCE CRESME- IMPRESE COSTRUZIONI ALL’ESTERO – BONATTI QUINTA E CI SONO TUTTI I BIG E-R


PARMA 6 OTTOBRE 2017 Cresce il fatturato all’estero delle imprese italiane di costruzioni. Nel 2016 c’è infatti stato un aumento del 17,8%. Si tratta del valore più alto di crescita negli ultimi dieci anni. È quanto rileva un rapporto dell’Ance – , l’associazione dei costruttori edili realizzato con il Cresme , sulla presenza delle aziende di costruzione italiane nel mondo presentato ieri alla Farnesina

L’Emilia Romagna con le sue imprese brilla: al 5° posto c’è la Bonatti di Parma, 662 milioni, pari all’83% del suo fatturato totale). Al sesto posto la cooperativa Cmc di ravenna con 589,1 milioni all’estero, “solo” il 55% del suo fatturato (che vale 1.063 milioni, n. 4 tra le imprese italiane). Quasi tutto all’estero invece per la numero 7 in classifica, Trevi di Cesena , 569 milioni fuori Italia su 617 milioni (92%). E così Sicim di Busseto nel parmense , 590,5 milioni all’estero su 512,7 (il 99%). Forte in Italia e all’estero è invece Pizzarotti di Parma, che pure negli ultimi anni ha scommesso sui lavori nel mondo più che in passato (500,7 milioni di ricavi all’estero su 780,4, pari al 64%) eche si posiziona al nono posto.
Un superteazm di imprese che brilla nella TOP TEN.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet