“Sei ciò che mangi!”, partono le attività ai Musei del Cibo di Parma


PARMA 2 MARZO 2017 La riapertura dei Musei del Cibo segna l’inizio di eventi dedicati a visitatori, appassionati e curiosi che desiderano scoprire la storia, la cultura e le eccellenze eno-gastronomiche della Food Valley: Parmigiano Reggiano, Pasta, Pomodoro, Vino, Salame e Prosciutto.

Itinerari che da quest’anno raccontano il territorio e i prodotti enogastronomici in modo innovativo grazie alle installazioni multimediali collocate al Museo del Prosciutto, a cui si deve aggiungere il piacere di visitare le nuove vetrine del Museo del Parmigiano Reggiano, protagonista di un riallestimento avvenuto nel 2016.

Sabato 4 marzo bambini e ragazzi tra i 6 e i 12 anni potranno prendere parte all’attività didattica “Sei ciò che mangi!” che si terrà presso il Museo del Pomodoro alla Corte di Giarola dalle ore 15:30 alle ore 17:30. Un progetto del Comune di Parma “Crescere in Armonia, Educare al Benessere” curato da Roberta Mazzoni, responsabile della didattica dei Musei del Cibo.
Un percorso che porterà i ragazzi alla scoperta dei principi nutritivi e di come, all’interno del nostro organismo, essi vengano smontati e rimontati per soddisfare le nostre esigenze.

Domenica 5 marzo l’evento “Sei ciò che mangi!” verrà svolto presso il Museo del Parmigiano Reggiano a Soragna dalle ore 15:30 alle ore 17:30, dove dopo una visita guidata lungo il percorso museale i partecipanti saranno coinvolti in un laboratorio interattivo.
La partecipazione agli eventi è gratuita ed è richiesta la prenotazione presso lo IAT di Parma.

Info e prenotazioni IAT di Parma 0521.218889, tutti i giorni 9,30-19,00.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet