Cefla brevetta C-Led per i pomodori in serra


IMOLA 12 FEBBRAIO 2018 Dopo un 2017 record il gruppo imolese Cefla, che per la prima volta nei suoi 86 anni di storia ha superato la soglia del mezzo miliardo di euro di fatturato e dei 2mila dipendenti in 26 sedi nel mondo inizia il 2018 lanciando C-Led anche nelle filiere agricole. La nuova linea di business è nata come spin-off di Elca Technologies, altra società di Cefla specializzata in sistemi elettronici per l’automazione industriale, dispositivi medicali e illuminazione, ma anche per l’ agricoltura grazie a un brevetto ora applicato alla coltivazione dei pomodori cuore di bue in serre idroponiche (cioè senza terreno). Il test che ha dato risultati straordinariamente positivi è a Ostellato nel ferrarese: 45 chilometri di linee luminose led per una mega serra (11 ettari) che darà al mercato italiano i pomodori in inverno e ovviamente in estate, quando i led non serviranno. A firmare l’investimento da 25 milioni di euro, ma ci sono altri 70 milioni di euro in programma nei prossimi due anni per costruire altri 20 ettari di serre riscaldate e illuminate è Fri-El Greenhouse, controllata del gruppo bolzanino Fri-El.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet