Cassa di risparmio di Ravenna, insieme alla controllata Banca di Imola, in contrattazione su Hi-Mtf


RAVENNA 8 MAGGIO 2017 Da oggi le azioni della Cassa di risparmio di Ravenna, insieme a quelle della controllata Banca di Imola saranno trattate su Hi-Mtf, la piattaforma digitale di incrocio tra domanda e offerta di azioni dove si prepara a sbarcare un centinaio di banche legate ai territori (quindi piccole), con oltre mezzo milione di azionisti. Da oggi chi intenda vendere o acquistare azioni dei due istituti romagnoli potrà farlo attraverso uno dei tanti terminali – praticamente diffusi in tutte le principali banche italiane, con le sole eccezioni rilevanti di Bnl e UniCredit – della piattaforma digitale Hi-Mtf, che provvede a incrociare domanda e offerta dei titoli scambiati.
Giovanni Battista Roversi, ad di Hi-Mtf Sim, posseduta da Banca Aletti (gruppo BancoBpm), Banca Sella, Icbpi, Iccrea banca.
La piattaforma esiste da anni, e per lungo tempo si è concentrata sull’obbligazionario; da qualche mese i sono affacciate le banche: Banca Sella, da quando un anno e mezzo fa ha aperto le porte del suo capitale, Cassa di risparmio di Cento e Banca Val Sabbina,.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet