Casappa: “da 10 anni cresciamo anche in Cina”


PARMA 1 NOVEMBRE 2017 “Da dieci anni la Casappa cresce anche in Cina. E’ una linea di sviluppo continua che ha portato al raddoppio dei dipendenti nello stabilimento di Shanghai, ora sono 110, con il fatturato in costante crescita. Con il Decennale si apre una nuova fase di sviluppo, partendo dall’acquisizione di nuovi spazi produttivi (uno stabilimento di 3.000 metri quadrati adiacente a quello esistente) che porterà anche nuovi posti di lavoro e linee di prodotto basate sulle nostre tecnologie più innovative orientate al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente”. Il presidente Renato Casappa ha aperto così le celebrazioni del decennale della Casappa Hydraulics (Shanghai) Co., Ltd aprendo le porte dello stabilimento di Shanghai a collaboratori, clienti e fornitori nel corso di un Open Day.
La Casappa Hydraulics (Shanghai) Co., Ltd, controllata al 100% dalla holding della famiglia Casappa attraverso la Casappa Spa, fattura circa 17 milioni di euro, il 30% fuori dalla Cina e realizza da molti anni una marginalità capace di sostenere gli investimenti per potenziare l’unità produttiva che già oggi si articola su 4.000 mq uniti a 2.000 mq destinati a uffici.
“CHS (Casappa Hydraulics Shanghai) è nata e si rivolge ai mercati di Cina, Korea, Giappone e India con clienti del calibro di Hyva, Sany, Xcmg, Liugong, Zoomlion, Caterpillar. L’Asia è un mercato di grande interesse per le tecnologie oleodinamiche che Casappa produce da 65 anni – spiega l’amministratore delegato Filippo Casappa che è anche vice presidente di CHS insieme a Stefano Miriello, Michele Bernardi e Stefano Pellicelli – e la Cina sarà per noi uno dei principali driver di crescita nei prossimi dieci anni”.
Il decennale dalla creazione della Casappa Hydraulics (Shanghai) Co., Ltd è stato celebrato con un evento che ha visto la partecipazione di Alex Tan, Managing Director di Hyva China. “E’ stato il primo cliente della Casappa in Cina – spiega Stefano Mirello, direttore generale della Casappa e vice presidente di CHS – e ancora oggi è tra i principali utilizzatori dei componenti prodotti a Shanghai.
Al meeting in terra cinese hanno portato contributi il Console Generale Italiano a Shanghai Stefano Beltrame, il Console Italiano a Shanghai Ludovica Murazzani, il Direttore ITA (Italian Trade Agency) a Shanghai Massimiliano Tremiterra, il Direttore Generale del distretto industriale di Kangqiao Pudong New Area Mr. Huang Ping e il Direttore allo Sviluppo Economico del Parco Industriale di Zhangjiang Gaoke Pudong New Area Mr. Tao Xian Jun.
L’internazionalizzazione è una delle linee di crescita della Casappa e unita all’investimento continuo per sviluppare tecnologie avanzate ha prodotto risultati positivi anche a Chicago negli Stati Uniti dove si è insediata da 24 anni e dove realizza quasi il 30% delle vendite. Risultati che trovano conferme da 20 anni anche in Germania.
Il 2017 è un anno speciale per la Casappa che ha festeggiato in maggio il 65° e il 20° dalla fondazione della Ikron.
Durante l’evento a Shanghai sono stati premiati i dipendenti di CHS con la maggiore anzianità ma anche i principali clienti che continuano a dare fiducia a Casappa e i fornitori locali che hanno raggiunto elevati livelli di qualità e affidabilità rispettando pienamente gli standard consolidati a livello mondiale dalla Casappa.
Il budget 2018 sia della Casappa che della Casappa Hydraulics (Shanghai) Co., Ltd evidenziano una prospettiva di crescita “a doppia cifra – commenta il presidente Renato Casappa – e questo trend è frutto di un forte radicamento nei principali mercati del mondo frutto di un dialogo costante e collaborativo con i nostri clienti. Un impegno che ci ha consentito di passare dalla “pompa d’oro” costruita nel 1952 da Roberto Casappa al superamento del milione di componenti oleodinamici prodotti all’anno”.
Lo stabilimento cinese guidato dal general manager Davide Bruschi vale il 14 % del fatturato totale della Casappa e la Cina è il terzo mercato per importanza a livello mondiale. Dallo stabilimento di Shanghai escono 120.000 pompe in ghisa a ingranaggi ogni anno e sono previsti ampliamenti della gamma produttiva con l’inserimento delle pompe a pistoni e di pompe in alluminio con controlli elettro-idraulici per applicazioni che spaziano nei settori delle costruzioni, dei veicoli industriali, della movimentazione e delle macchine agricole.
A livello globale Casappa e Ikron seguono una linea di crescita costante nel tempo (+ 15 % il fatturato consolidato negli ultimi 3 anni),
“Abbiamo raggiunto alti livelli di competitività grazie a costanti investimenti in azienda (circa il 5 % sul fatturato annuo) – conclude il presidente Renato Casappa – e nel 2017 contiamo di raggiungere i 125 milioni di euro di fatturato realizzati per l’80% all’estero”.

Casappa in breve

Casappa e Ikron progettano e realizzano i principali componenti del sistema oleodinamico per applicazioni che spaziano nei settori delle costruzioni, dei veicoli industriali, della movimentazione merci, dell’agricoltura, minerario e dell’industria.
La Casappa è una multinazionale familiare fondata nel 1952 da Roberto Casappa. Ikron Fluid Filtration è attiva dal 1997.
La holding Finrel che controlla Casappa e Ikron nel 2017 prevede di realizzare un giro d’affari di circa 125 milioni di euro con l’export al 80% e margini di redditività che sostengono il piano investimenti, che si posiziona intorno al 5% del fatturato annuo.
I dipendenti sono circa 750 (110 in Cina). Gli stabilimenti produttivi sono tre: la sede centrale Casappa a Parma, la Casappa Hydraulics a Shanghai e la Ikron a Parma.
Le restanti filiali nel mondo sono: Stati Uniti, Francia, Germania, Corea, Brasile e India.
Il gruppo Casappa è interamente di proprietà della Famiglia Casappa, oggi giunta alla terza generazione.
Renato Casappa è il presidente, Luciano Casappa è il vice presidente. Elena, Stefania e Filippo Casappa sono consiglieri di amministrazione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet