CAR SERVER LANCIA IL PIANO DI CRESCITA AL 2020


reggio emilia 16 giugno 2017  Car Server accelera. Dopo aver chiuso il bilancio 2016 con un fatturato di oltre 230 milioni di euro e un utile netto pari a 8,5 milioni, la societa’ di Reggio Emilia leader nel settore del noleggio a lungo termine di veicoli annuncia nuovi investimenti. La strategia al 2020, presentata oggi a Reggio Emilia, prevede infatti l’obiettivo di incrementare del 50% il proprio business, attraverso investimenti per 1 miliardo di euro sull’acquisto di nuovi veicoli (per arrivare a 50.000 mezzi in flotta contro gli attuali 36.000 di cui 9.000 comprati l’anno scorso) e di 8 milioni di euro in risorse umane, per attivare 50 nuove assunzioni.
Il piano 2020 prevede percentuali di crescita diversificate per i diversi canali di vendita su cui Car Server è attiva: Pubblica Amministrazione + 10% e Flotte aziendali +20%. Il canale a cui è attribuita la crescita maggiore è però quello consumer, rivolto a privati e partite Iva: dovrà passare infatti dagli attuali 1.500 contratti a 12.500. “I trend lo dimostrano, sempre più anche per i privati si registra un passaggio graduale da un modello di mobilità individuale fondato sulla proprietà del bene ad uno basato sulla mobilità come servizio di cui usufruire”, afferma Pasquale Versace, presidente di Car Server “Solo la nostra azienda ha investito in anticipo su canali di vendita dedicati a questo segmento di mercato e crediamo di avere un vantaggio competitivo che ci permetterà di dare ad esso pieno sviluppo”.
Il traguardo da tagliare sul fatturato, inoltre e’ di 320 milioni di euro, in crescita rispetto al risultato 2016. “Siamo consapevoli che si tratta di un piano molto sfidante – afferma l’amministratore delegato di Car server Giovanni Orlandini – ma il momento per spingere sull’acceleratore e’ adesso. In questa sede ci teniamo a ringraziare tutti i soci e i partner che in questi anni ci hanno dato fiducia e che auspichiamo continueranno a farlo per permetterci di raggiungere i nuovi traguardi”.
In mattinata si e’ poi riunita l’assemblea dei soci dell’azienda che, oltre al bilancio, ha approvato la distribuzione di 7,5 milioni di dividendi, 3,5 dei quali destinati ad aumento di capitale per affrontare le sfide del prossimo triennio.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet