BUIA (ANCE): “BASTA POLEMICHE SULLE COLPE DEI CREDITI INCAGLIATI”


parma 16 gennaio 2017 Il nuovo presidente dell’Ance, i costruttori edili di Confindustria,il parmigiano Gabriele Buia, durante la presentazione dell’Osservatorio congiunturale sul mercato delle costruzioni, interviene sul tema della rivelazione dei nomi dei titolari dei crediti inesigibili delle banche. “La polemica sulle colpe e’ sterile. Non facciamo bene al Paese se continuiamo a rinfacciarci le colpe tra chi ha erogato e chi ha ricevuto credito”. “Nel settore immobiliare e per i progetti di investimento in edilizia – spiega Buia – spesso passano anni dal momento della richiesta del credito, poi l’erogazione e infine l’attuazione degli interventi. Magari nel frattempo e’ arrivata la crisi e un progetto va fuori mercato. Per questo dico che rinfacciarci colpe e’ sterile”
“Dobbiamo inoltre dirci – aggiunge – che la crisi del credito e’ anche dovuta alla finanza creativa, che ha impattato poi sull’economia reale con il blocco del credito alle imprese. Tutti quei derivati ci sono ancora, valgono 11 volte il Pil mondiale. Ma comunque, ribadisco, rinfacciarci colpe e’ una polemica sterile. Se vogliamo rilanciare l’economia italiana, che sta soffrendo ancora, piu’ di altri paesi Ue, ci vuole collaborazione tra banche e imprese. Stiamo lavorando con i nostri associati per migliorare e standardizzare la presentazione dei progetti per ottenere prestiti, stiamo lavorando con il Mise a un progetto pilota per aumentare la patrimonializzazione delle imprese edili tramite prestiti a tasso zero, e per attuare subito i nuovi parametri.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet