BPER: UNIPOL, PUNTIAMO AL 19,9% MA NON AL CONTROLLO, ANCHE DI FATTO – OGGI IN BORSA +7,36%


MODENA 22 GIUGNO 2018 Oggi Bper è stata per tutta la giornata la migliore del FTSE MIB.
Ha chiuso a 4,758 euro (+7,36%) ma lontano dai massimi a 5,1 euro ( 15 maggio)
Ecco lo scenario:
Unipol annuncia di aver concluso l’acquisto di 15.629.789 azioni ordinarie di Bper Banca, pari a circa il 3,25% del capitale sociale della stessa Bper, attraverso una procedura di reverse accelerated bookbuilding rivolta esclusivamente a investitori qualificati e investitori istituzionali esteri
J.P. Morgan Securities plc, Mediobanca ed Equita SIM hanno operato come intermediari autorizzati e joint bookrunners dell’Operazione. Il corrispettivo per l’acquisto delle predette azioni e’ pari a 4,72 per ciascuna azione, per un esborso complessivo di 73,8 milioni circa. Il regolamento dell’Operazione avverra’ il prossimo 26 giugno 2018. Per effetto dell’Operazione, Unipol – che prima del perfezionamento della stessa deteneva, per il tramite della propria controllata UnipolSai Assicurazioni, il 9,87% circa del capitale sociale di Bper – giunge a detenere il 13,1% circa del capitale sociale di quest’ultima.
Unipol punta a una soglia obiettivo del 19,9% di Bper ma non e’ intenzionata a esercitare il controllo dell’istituto modenese. In un comunicato, il gruppo assicurativo bolognese precisa che anche a seguito dell’eventuale acquisto di un’ulteriore partecipazione, “non intende esercitare su Bper il controllo, anche di fatto”. La dichiarazione d’intenti arriva da Unipol dopo la chiusura dell’operazione di reverse accelerated book building. Nei prossimi sei mesi, Unipol “valutera’ l’eventuale ulteriore incremento della propria partecipazione in Bper” anche “alla luce di quelli che saranno i piani e le prospettive di sviluppo della banca e le condizioni generali del mercato”.
La dichiarazione d’intenti, pero’, non va oltre il 2018, lasciando aperta la porta a qualsiasi scenario. Nel testo, infatti, Unipol sottolinea esplicitamente come la sua volonta’ di non esercitare il controllo su Bper sia riferita ai prossimi sei mesi. Il gruppo bolognese fornisce anche diversi dettagli sull’operazione: l’acquisto della partecipazione in Bper “e’ stato effettuato” mediante “risorse di cassa disponibili” e Unipol “non e’ parte di alcun patto parasociale con altri soci” della banca. Ne’ c’e’ l’intenzione, almeno quest’anno, di rimuoverne i vertici: “Unipol non intende proporre nel periodo di riferimento l’integrazione o la revoca degli organi amministrativi o di controllo di Bper”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet