BPER IL PUNTO SU CARIFE E SU ARCA SGR


MODENA 8 GIUGNO 2017 “Bper punta a chiudere entro la fine del mese di giugno l’acquisizione di Cariferrara.” E’ quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate dall’Ad della banca emiliana Alessandro Vandelli . L’operazione sarebbe alle battute finali. Sono infatti in via di definizione la cessione dei crediti deteriorati ad Atlante, clausola obbligatoria per completare l’operazione. L’Ad si aspetta inoltre che Cariferrara effettuerà un aumento di capitale nell’ordine dei 200/250 milioni, importo che le consentirebbe di arrivare ad un capitale sociale di almeno 150 milioni. L’acquisizione dovrebbe avvenire alla cifra simbolica di un euro. Successivamente Bper provvederà all’integrazione e all’efficientamento di Cariferrara all’interno del gruppo.

Alessandro Vandelli, Ad di Bper, avrebbe smentito la riunione del cda del prossimo 13 giugno dedicata alla discussione sull’acquisizione di Arca. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate ieri. L’Ad vorrebbe valutare più attentamente l’operazione nelle prossime settimane, per avere un’idea chiara sulla fattibilità della stessa e sull’impegno che verrà richiesto a Bper. Vandelli ha inoltre affermato che la valutazione del 100% Arca di 700 milioni, risalente all’offerta presentata da Anima nel 2015, non è in linea con la situazione attuale. L’acquisizione consentirebbe a Bper di diventare il primo azionista di Arca, elevando il proprio possesso dal 32,7% al 52,7% del capitale, operazione che sarebbe strategica in termini di sinergie realizzabili. Al momento Bper rappresenta infatti una delle colonne portanti della raccolta di Arca, a cui contribuisce con 8 dei 31 miliardi di masse gestite.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet