BPER BANCA PROPONE LA CEDOLA A 0,06 EURO- APPROVATI ANCHE I BENEFIT PER I MANAGER


MODENA 1 MARZ0 2017 Il Consiglio di amministrazione di Bper  ha esaminato e approvato il progetto di bilancio della banca e il bilancio consolidato di gruppo al 31 dicembre 2016, confermando integralmente i risultati preliminari . Il Consiglio, si legge in un comunicato, ha inoltre confermato la proposta di destinazione dell’utile di esercizio realizzato dalla banca per un ammontare di 18.698.675,54 euro, con la distribuzione di un dividendo unitario pari a 0,06 euro per ciascuna delle 481.308.435 azioni rappresentative del capitale sociale, escludendo da tale attribuzione le azioni che saranno detenute in portafoglio alla data di stacco cedola ( 455.458 al 31 dicembre 2016, cosi’ come ad oggi), per un ammontare complessivo di 28.878.506,10 euro, con l’utilizzo di riserve per un ammontare di 10.179.830,56 euro. L’esigibilita’ del dividendo, che sara’ sottoposto all’approvazione dell’assemblea dei soci il prossimo 8 aprile 2017, e’ fissata secondo il calendario di Borsa Italiana, a far tempo dal 24 maggio 2017. Ai fini della quotazione del titolo, il suo stacco avra’ luogo il 22 maggio, mentre la relativa record date e’ fissata per il 23 maggio. 
IL CDA BPER a seguito delle attività svolte dal Comitato per le Remunerazioni, ha deliberato di sottoporre alla prossima Assemblea dei Soci IL piano di compensi basati su strumenti finanziari, in attuazione
delle politiche di remunerazione 2016 del Gruppo BPER.
L’assegnazione del bonus è prevista subordinatamente al raggiungimento da parte del Gruppo BPER di obiettivi economico finanziari stabiliti a priori.
Qualora il bonus così ottenuto superi 30 mila euro o il 30% della remunerazione fissa è prevista
l’attivazione del Piano. Esso prevede l’assegnazione a titolo gratuito di un numero determinato di
“Phantom Stock”, strumenti che attribuiscono a ciascun beneficiario il diritto all’erogazione, a
scadenza di eventuali periodi di differimento e/o retention, di un bonus monetario (“cash”)
corrispondente al controvalore delle azioni BPER a quella data (calcolato come media aritmetica
semplice dei prezzi ufficiali dell’azione BPER rilevati nei 30 giorni precedenti alla data del Consiglio
di Amministrazione che approva i risultati consolidati di gruppo nell’anno di effettiva erogazione del
bonus).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet