BEST UNION COMPANY VERSO IL DELISTING


BOLOGNA 10 ASPIRLE 2017 Bravo Capital e il management team di Best Union hanno comunicato che sono pronti a lanciare l’opa sulla stessa Best Union, finalizzata al delisting del gruppo quotato a Piazza Affari e attivo nella gestione di sistemi integrati di biglietteria elettronica e controllo accessi e nell’organizzazione di servizi di accoglienza e sicurezza negli eventi (scarica qui il comunicato stampa).
Nel dettaglio, è stata costituita la newco di diritto lussembughese Ticket Holding sarl, alla quale sono state apportate le partecipazioni in Best Union degli azionisti Luca Montebugnoli (31,317%), P4P International (29,320%) e Girefin (14,737%), per un totale complessivo pari al 75,38% del capitale (o 7.048.549 azioni ordinarie di Best Union), sulla base di una valutazione unitaria delle azioni di Best Union pari a 3 euro. Bravo Capital da parte sua (tramite la controllata Luxempart Capital Partners Sicar sa) ha capitalizzato la newco con 4,5 milioni di euro e ha sottoscritto un prestito obbligazionario convertibile in azioni di nuova emissione di Best Union per altri 3,5 milioni, che a sua volta prevede una valutazione pre-money di Ticket Holding che valorizza ciascuna azione di Best Union posseduta da Ticket Holding al prezzo pari 3 euro.
Il capitale sociale di Ticket Holding risulta quindi ora detenuto da Luca Montebugnoli per il 34,260%, da P4P per il 32,079%, da Girefin per il 16,122% e da Luxempart Capital Partners per il 17,539%.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet