BCC E-R: GIULIO MAGAGNI SI DIMETTE DA PRESIDENTE


BOLOGNA 15 NOVEMBRE 2017 Giulio Magagni ha presentato ieri le sue dimissioni da Presidente della Federazione regionale delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna, carica che occupava dal 2003. Magagni, informa una nota, manterra’ tuttavia le cariche di presidente di EmilBanca e di Iccrea Banca, candidata capogruppo del futuro gruppo bancario cooperativo nazionale. “Sono consapevole di aver compiuto, in tutti i miei anni di presidenza, ogni sforzo per il bene dell’Associazione, mettendomi a disposizione delle Bcc e supportandole nelle situazioni difficili, di bisogno e di confronto”, commenta Magagni. “Tutto questo e’ avvenuto grazie soprattutto al profondo coinvolgimento delle donne e degli uomini che, lavorando ogni giorno per la Federazione, vi hanno dedicato le loro conoscenze e competenze. A loro va la mia piu’ profonda gratitudine: i collaboratori della Federazione rappresentano un patrimonio che merita di essere valorizzato anche nel contesto dei Gruppi Bancari Cooperativi”. “Il processo di costruzione del gruppo bancario cooperativo proposto da Iccrea Banca e’ avviato con speditezza – ha proseguito Magagni – la conclusione dell’iter progettuale, l’imminente invio dell’istanza e l’avvio della fase operativa richiedono, oggi, un impegno ancora maggiore da parte mia. Dall’altra parte, ho sempre creduto che il tema della rappresentanza presso una Federazione locale sia cruciale e necessita di essere affrontato con la giusta serenita’ e trasparenza, sotto il profilo della rappresentativita’, anche alla luce delle recenti scelte delle BCC verso uno dei due costituendi Gruppi Bancari Cooperativi. Sebbene le BCC che hanno preaderito al Gruppo Bancario Cooperativo targato Iccrea costituiscano oltre il 60% degli attivi delle BCC in regione e sostengano per oltre il 60% i costi della macchina associativa locale, non posso non prendere atto dei recenti sviluppi che afferiscono l’orientamento delle BCC regionali in tema di Gruppi bancari cooperativi”, prosegue. “Raccolgo ancora una volta la disponibilita’ espressa recentemente dal presidente di Cassa Centrale, Giorgio Fracalossi, per organizzare un incontro all’inizio del 2018 per confrontarci sui temi che coinvolgono i futuri assetti delle capogruppo e delle Bcc e Casse Rurali. Condizione indispensabile al buon esito di un incontro – ha sottolineato Magagni – e’ la disponibilita’ a valutare i dossier in campo in tutta la loro complessita’, evitando scorciatoie superficiali che, spesso, non portano lontano”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet