Barilla: spiega online e in tv il dietro alle quinte della pasta


PARMA 21 SETTEMBRE 2017 Barilla ha arricchito Guardatustesso.it, piattaforma digitale integrata che si propone di spiegare cosa c’e’ dietro un pacco di pasta lungo la filiera: dal campo di grano allo stabilimento. L’iniziativa, si legge in una nota, e’ supportata da una campagna di comunicazione integrata che apparira’ in tv attraverso uno spot diretto da Gabriele Salvatores con protagonista Pierfrancesco Favino, e sui social con la campionessa paralimpica Bebe Vio impegnata in una serie di mini-interviste alle persone Barilla nel campo di grano, nei molini e nel pastificio. Nata nel 2014 per far scoprire il mondo dei sughi Barilla, la piattaforma Guardatustesso.it si rinnova cosi’ e si arricchisce di nuovi contenuti dedicati alla pasta. Collegandosi al portale sara’ possibile toccare con mano l’intera filiera produttiva della pasta, entrare virtualmente in uno stabilimento o in un campo di grano, per sapere tutto della qualita’ e dell’origine del grano utilizzato per la pasta, interagire con tecnici ed esperti agronomi, ascoltare la voce dei responsabili acquisti, comprendere e valutare i criteri di selezione nella scelta dei grani migliori. Una visita virtuale che accompagna il visitatore all’interno del piu’ tipico tra i prodotti del Made in Italy alimentare. E attraverso il portale e’ anche possibile prenotare una vera e propria visita in uno degli stabilimenti Barilla. L’intento e’ di mostrare il ‘mondo’ dietro una pasta di qualita’, a cominciare dalle sue materie prime, mettendo in luce pero’ anche la passione e la professionalita’ delle persone impegnate nella filiera della pasta, che illustrano in maniera semplice, diretta e divulgativa un processo produttivo complesso e caratterizzato dai piu’ alti standard di sicurezza alimentare e di sicurezza sul lavoro, nonche’ dalla massima attenzione per l’impatto ambientale con la riduzione dei consumi di energia, delle emissioni di anidride carbonica e dei consumi idrici.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet