ASSEMBLEE:Via libera alla fusione tra Banco Cooperativo Emiliano ed Emil Banca


REGGI EMILIA BOLOGNA 13 FEBRBAIO 2017 Via libera alla fusione tra Banco Cooperativo Emiliano ed Emil Banca, che avrà effetto dal prossimo primo aprile. “L’assenso definitivo – precisa una nota – è giunto dalle assemblee straordinarie delle due banche di credito cooperativo, che hanno approvato il progetto che porterà alla nascita della più grande banca di credito cooperativo del centronord, la seconda in Italia, forte di un capitale sociale di oltre 97 milioni, impieghi lordi per 2,7 miliardi di euro, una raccolta totale di circa 4,7 miliardi di euro, un patrimonio complessivo di circa 306 milioni di euro e di una massa amministrata superiore ai 7 miliardi di euro”.
I 2.814 soci di Banco Cooperativo Emiliano, che complessivamente ne conta oltre 20.000, presenti all’assemblea alle Fiere di Reggio Emilia – 1.444 in sala e 1.370 per delega – si sono espressi con voto palese, approvando il progetto di fusione a larghissima maggioranza. I voti favorevoli sono stati 2.786, i contrari 17 e le astensioni 11.
Nell’odierna relazione introduttiva del cda sono stati riassunte le ragioni e gli obiettivi della fusione, sostenuta dal Fondo temporaneo del Credito Cooperativo con un intervento complessivo di 126,5 milioni, di cui 96,5 destinati a Banco Cooperativo Emiliano – 66,5 per l’acquisto di sofferenze e 30 per la sottoscrizione di uno strumento patrimoniale irredimibile – e 30 destinati alla nuova banca che manterrà il nome Emil Banca. Emil Banca sarà presente in cinque province emiliane – Parma, Reggio, Modena, Bologna e Ferrara – e nel mantovano con 84 filiali, 137 mila clienti, 44 mila soci e oltre 700 dipendenti. (ANSA).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet