Alternanza scuola-lavoro: riconoscimento nazionale di Confindustria all’Istituto Einaudi di Correggio


CORREGGIO 20 GENNAIO 2017 Nell’ambito dell’iniziativa Orientagiovani – evento annuale che Confindustria nel suo impegno per l’orientamento – dedica all’incontro tra gli imprenditori e gli studenti del IV° e V° anno delle scuole superiori per indurli ad una scelta consapevole del proprio futuro, è stata riconosciuta una menzione speciale per la didattica per l’alternanza al progetto “Shared Education: Scuola e imprese corrono insieme” dell’Istituto Einaudi di Correggio, realizzato in partnership con il Gruppo Materie Plastiche di Unindustria Reggio Emilia.

Il progetto è stato sottoposto all’esame di una  qualificata commissione, composta da rappresentanti di: MIUR, Comitato per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica, mondo della ricerca, Confindustria, Assoimprenditori Alto Adige, Associazione Nazionale Presidi e Indire.

“E’ stato particolarmente apprezzato l’aver sviluppato un percorso che coinvolge un consistente numero di studenti del triennio meccatronico insieme alle aziende del distretto gomma plastica reggiano, l’efficace sinergia tra gli attori di contesti differenti ed una offerta formativa fortemente integrata – spiega Ivano Parmigiani, Presidente del GMP – In particolare come Gruppo ci siamo occupati dell’inserimento di docenza esperta esterna, ci siamo attivati per costruire il laboratorio e in particolare adoperati perché la scuola ottenesse la macchina per stampaggio a iniezione, ora pezzo principale del laboratorio stesso. Si sono ipotizzati nuovi inserimenti per le edizioni successive del progetto nei prossimi anni scolastici, nell’ottica del potenziamento e del miglioramento continuo, per offrire una formazione che sia sempre attinente ad un contesto produttivo in costante e continua trasformazione”.

Con il progetto in questione le aziende si sono inseriti come attori di formazione: la trattazione delle materie plastiche necessita infatti di competenze specifiche, raramente riscontrabili in corsi di studio tradizionali e non reperibili in formazioni tecniche tradizionali. Sono le imprese e i pochi centri di studio e ricerca distribuiti in Italia, a possedere il know-how indispensabile al completamento di una preparazione teorica.  Alle lezioni dei docenti dell’Istituto sono stati abbinati seminari di esperti, lezioni teoriche e uscite di didattiche verso manifestazioni del settore.

Il corso si contraddistingue inoltre per i contenuti innovativi: sono stati sviluppati autonomamente materiali didattici dedicati, strettamente coerenti con i temi affrontati, approfonditi e completi e con linguaggio al livello di competenze degli studenti e a loro comprensibile. Il tutto raccolto in dispense redatte dall’esperto esterno inserito attivamente nel progetto grazie alla collaborazione e alle indicazione del partner Gruppo Gomma Materie Plastiche di Unindustria, che si è adoperato concretamente per convertirle in un libro di testo in tre volumi, che potrà interessare anche altre scuole o enti con indirizzi di studio analoghi ed anche essere utile a tecnici di aziende del settore. Particolare attenzione è stata dedicata anche agli stage.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet