ALL’AEROPORTO DI BOLOGNA IMBARCO DI BAGAGLI SELF-SERVICE IN MENO DI UN MINUTO CON LA TECNOLOGIA DI SITA


BOLOGNA 21 APRILE 2017 – All’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna l’imbarco del bagaglio si fa self-service in meno di un minuto con i terminali Scan&Fly bag drop di SITA, specialista IT che trasforma il viaggio aereo con la tecnologia. Il risultato? Code più corte e una migliore esperienza complessiva per i passeggeri.

L’Aeroporto di Bologna è il primo scalo italiano a installare i terminali Scan&Fly di SITA; inizialmente proposto ai passeggeri che voleranno con la compagnia low cost Ryanair – che registra una rapida crescita presso lo scalo, in cui oggi opera su più di 20 destinazioni con 170 voli alla settimana – l’uso della nuova tecnologia self-service sarà poi esteso alle altre aerolinee.

Le unità Scan&Fly ampliano le opzioni self-service di SITA a disposizione dei viaggiatori nell’Aeroporto di Bologna, che all’inizio di quest’anno ha introdotto gli e-Gate automatizzati (iBorders® BorderAutomation, Automated Border Control – ABCGates) di SITA per i controlli di frontiera, permettendo ai passeggeri un transito senza intoppi, completamente automatizzato. Da oltre un decennio SITA è partner tecnologico dell’Aeroporto di Bologna.

Nazareno Ventola, CEO & MD dell’Aeroporto di Bologna, ha dichiarato: “Con oltre 7 milioni di passeggeri, nel 2016 l’Aeroporto di Bologna è stato lo scalo a più rapida crescita fra i 15 più trafficati d’Italia; in otto anni abbiamo visto il volume del traffico crescere a un ritmo di due volte più rapido di quello registrato in media negli altri scali nazionali. La tecnologia è un supporto indispensabile per fare fronte a questi numeri. La soluzione di SITA per l’imbarco bagagli self-service di SITA è l’ultima di una serie di opzioni che stiamo sviluppando per offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio positiva, senza intoppi né sforzi, con un diretto beneficio sulle operazioni delle compagnie aeree e sulla gestione dei flussi di viaggiatori nello scalo”.

Dave Bakker, Presidente SITA, Europa, ha commentato: “Un numero sempre crescente di compagnie aeree e aeroporti nel mondo riconosce i benefici che il bag drop self-service di SITA porta ai passeggeri, così come alle loro operazioni. La possibilità di imbarcare rapidamente e in sicurezza il proprio bagaglio è solo una delle soluzioni con cui possiamo supportare gli aeroporti per snellire le operazioni per la gestione dei passeggeri, utilizzando le tecnologie self-service dal momento del check-in fino all’arrivo a destinazione”.

SITA è fornitore a livello globale di soluzioni di ultima generazione per il bag drop: aerolinee e aeroporti in tutto il mondo hanno accolto con favore l’interfaccia di alta qualità di Scan&Fly, la facilità del suo retro-fit e la piena integrazione con la piattaforma di common-use SITA Airport Connect.

Segui SITA online e a questi link:

Informazioni per la redazione

SITA – Società Internazionale Telecomunicazioni Aeronautiche è il fornitore di servizi di comunicazione e di soluzioni IT che con la tecnologia trasforma il trasporto aereo per compagnie aeree, in aeroporto e sull’aeroplano. Il suo portfolio comprende ogni aspetto dell’industria del trasporto aereo: dai servizi di comunicazione gestiti a livello globale e i servizi di infrastruttura all’aereo connesso, a operazioni per i passeggeri e bagagli, alle soluzioni self-service, aeroportuali e per i controlli di frontiera. Posseduta al 100% da più di 400 membri dell’industria del trasporto aereo, SITA ha una capacità unica di comprendere i bisogni del settore e pone una forte enfasi sull’innovazione tecnologica.

Quasi tutte le compagnie aeree e gli aeroporti nel mondo lavorano con SITA e le sue soluzioni per i controlli alle frontiere sono utilizzati da più di 30 autorità governative. Con una presenza in più di 1000 aeroporti a livello globale e un team addetto al customer service di 2000+ staff, SITA garantisce un servizio unico a più di 2.800 clienti provenienti da più di 200 Paesi.

Nel 2015 SITA ha chiuso con ricavi consolidati di 1,7 miliardi di dollari. SITA gestisce inoltre le controllate e le join ventures SITA OnAir, fornitore leader della telefonia mobile a bordo degli aerei, CHAMP Cargosystems e Aviareto.

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi il settimo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con oltre 7,5 milioni di passeggeri nel 2016, di cui il 75% su voli internazionali (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia.

Nel 2016 dall’Aeroporto di Bologna sono state servite 103 destinazioni: la presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub Internazionali fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2016) ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014 (Fonte: ACI Europe Airport Connectivity Report 2004-2014).

Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha concluso di recente importanti lavori di riqualifica ed ampliamento del Terminal passeggeri, mentre la capacità delle infrastrutture aeronautiche è ritenuta adeguata ad accogliere lo sviluppo previsto per i prossimi anni. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet