AEROPORTO MARCONI LANCIA “SALVAGENTE” ALL’AEROPORTO VERDI DI PARMA


BOLOGNA 17 GEN 2019 L’obiettivo è garantire aLLa Sogeap , la società di gestione dell’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma una crescita in termini di voli e non aviation che possa rendere più profittevole e vantaggioso il business. E’ questo il target dell’accordo sottoscritto ieri a Parma a pochi giorni dalla convocazione dell’assemblea dei soci chiamata a decidere sulle risorse necessarie a tenere in vita l’aeroporto di Parma.
L’accordo è stato presentato ieri mattina dal presidente di Sogeap Guido Dalla Rosa Prati insieme a Enrico Postacchini, presidente dell’aeroporto di Bologna, Federico Pizzarotti, Stefano Bonaccini, presidente della Regione, Diego Rossi, presidente della Provincia e Cesare Azzali direttore dell’Unione parmense industriali.
“Si tratta di una decisione importante per il futuro dell’aeroporto di Parma. Prepareremo assieme a Bologna un piano industriale condiviso e congiunto. Finalmente le chiacchiere di anni hanno lasciato posto ai fatti” afferma Dalla Rosa Prati che ha ribadito come l’asset cargo legato al patto con Etihad prosegua con i lavori di allargamento dello scalo che inizieranno dopo l’estate.Resta tuttavia aperta la partita della sottoscrizione dell’aumento di capitale: “Il socio di maggioranza austriaco – aggiunge Dalla Rosa Prati – si è già reso disponibile a sostenere l’infrastruttura e io credo che tutti si faranno parte attiva di questa crescita”.

“L’aeroporto di Bologna – precisa Postacchini, numero uno del Marconi – non rinuncia al proprio sviluppo e quello di Parma prescinde dagli investimenti che faremo. Il nostro sarà un affiancamento strategico di trasmissione di know how”.La società di gestione del Marconi (quotata in Borsa) non esclude comunque di arrivare and acquisire quote della Sogeap quando i conti della società di gestione saranno sistemati.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet