ANCORA POLEMICHE SUL LAVORO PER AMAZON A PIACENZA


PIACENZA 2 FEBBRAIO 2018 Ottimizzare il lavoro nei magazzini in cui si evadono gli ordini online con braccialetti “intelligenti” per i dipendenti in grado di monitorarne le attività: è l’idea brevettata da Amazon per velocizzare le operazioni di consegna. Lo riporta il sito GeekWire. Tra i rappresentanti dei lavoratori del magazzino di Castel San Giovanni c’è preoccupazione. “Tutto sta nella cornice che denunciamo da tempo, di un controllo assoluto”, commenta Fiorenzo Molinari, Filcams-Cgil. “Con i braccialetti – prosegue – diventa veramente angosciante: va a ledere il rapporto fiduciario tra datore di lavoro e dipendente, alla base del lavoro subordinato in Italia”.
“Non rilasciamo commenti relativamente ai brevetti. In Amazon siamo attenti a garantire un ambiente di lavoro sicuro e inclusivo. La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti sono la nostra priorità”, è la dichiarazione diffusa dal colosso dell’e-commerce.
LA POLEMICA HA RAGGIUNTO LIVELLI ALTISSIMI. E’ intervenuto il premier Gentiloni e molti sono i parei nettamente contrari.
Dopo le polemiche esplose per il brevetto depositato da Amazon per braccialetti elettronici capaci di ottimizzare il lavoro dei dipendenti, l’azienda fa sapere di aver sempre rispettato “in maniera rigorosa tutte le regolamentazioni in materia di lavoro”. Nella nota diffusa chiarisce inoltre che “i brevetti impiegano anni per essere approvati e non necessariamente riflettono gli sviluppi attuali che stanno avendo i nostri prodotti e servizi”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet