Firem, lavoratori accettano mediazione


Mercoledì il 50% della mensilità di luglio e il saldo i primi giorni di novembre. E’ questa la mediazione proposta dal prefetto di Modena e accettata dai lavoratori della Firem di Formigine che si sono impegnati a sciogliere il presidio in via Sassi, sede legale dell’azienda. In caso gli impegni fossero disattesi, i lavoratori e il sindacato ripartiranno con il presidio. Per l’inizio di novembre è previsto un nuovo incontro in Regione per trovare la convergenza sul piano industriale. Obiettivo: mantenere il sito produttivo sul territorio modenese con tutti i lavoratori oggi attualmente occupati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet