Fincuoghi, in arrivo altri due anni di cassa integrazione


BOLOGNA, 27 LUG. 2011 – Cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione aziendale per i prossimi 24 mesi per i lavoratori degli stabilimenti ceramici Fincuoghi di Sassuolo, Fiorano e Borgotaro. È questo l’accordo sottoscritto oggi in Regione tra l’azienda Kale Italia Srl (che il 15 luglio ha sottoscritto con Industrie Fincuoghi Spa in Liquidazione e in Concordato Preventivo un contratto di affitto e successivo acquisto dei rami aziendali) e la RSU delle unità aziendali di Borgotaro (Pr), Sassuolo e Fiorano Modenese (Mo) assistita dalla Filctem Cgil, dalla Femca Cisl e dalla Uilcem Uil territorialmente competenti. La Cigs riguarderà complessivamente 259 lavoratori."Prosegue – ha commentato l’assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli – il cammino verso la riapertura degli stabilimenti garantendo al contempo le tutela dei lavoratori degli stabilimenti. Ora, con il piano industriale, sono sicuro che Kale Italia Srl saprà onorare  gli impegni assunti sia sul versante della ripartenza delle produzioni sia della ricollocazione al lavoro degli addetti".
Durante l’incontro è stato ribadito l’intento della azienda di competere sempre di più nel segmento di mercato occupato da prodotti di ‘alta gamma’ con la conseguente ridefinizione della futura struttura commerciale, dei servizi alla clientela, dell’organizzazione produttiva e degli impianti che saranno dotati dei mezzi tecnologicamente più avanzati. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet