Fincuoghi diventa turca. Ok dal Tribunale di Modena


BOLOGNA, 28 GIU. 2011 – "Ho appreso che il Tribunale di Modena ha dato parere favorevole al contratto per la cessione al gruppo Kale di tre stabilimenti Fincuoghi (Sassuolo e Fiorano nel Modenese, Borgotaro nel Parmense) e agli accordi collegati". Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli, commentando positivamente – a margine dei lavori dell’Assemblea legislativa – questo primo passaggio in Tribunale, che dà il via libera all’accordo siglato sabato scorso con l’importante azienda turca (quinto gruppo ceramico in Europa), che interessa oltre 300 dipendenti Fincuoghi, azienda in liquidazione e sotto concordato preventivo.Manca un secondo passaggio in Tribunale per il progetto che interessa l’ultimo stabilimento Fincuoghi (Bedonia, sull’Appennino Parmense) e altri cento e più lavoratori, con la Soprip interessata all’acquisto degli impianti e la Powergres di Sassuolo alla gestione in affitto. "Sto partendo adesso per Parma – ha detto Muzzarelli – auspicando che anche per Bedonia si possa arrivare quanto prima a presentare un’offerta che, se autorizzata, possa permettere di procedere nella direzione di dare un futuro e una prospettiva a tutta la Fincuoghi".Intanto, il via libera del Tribunale di Modena al gruppo Kale, che ha appositamente costituito una società italiana per gestire l’operazione, è per un Muzzarelli un riconoscimento "al lungo lavoro fatto e alla serietà degli impegni assunti da tutti i soggetti coinvolti. Auspico che anche il lavoro per Bedonia venga compreso allo stesso modo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet