Finanziamenti ai gruppi consiliari, arriva la Finanza


BOLOGNA, 2 OTT. 2012 – Far luce sulle spese dei gruppi politici dell’Assemblea regionale. E’ il compito della procura di Bologna che ieri ha messo insieme un apposito pool di finanzieri. Agenti che non hanno perso tempo e stamattina si sono recati alla sede dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. Ai consiglieri capogruppo le fiamme gialle hanno notificato un’acquisizione di documenti, che però, materialmente, verrà eseguita nei prossimi giorni, in modo da lasciare il tempo di fotocopiare gli originali. Le carte richieste sono quelle inerenti le spese effettuate nell’attuale legislatura, tutte da consegnarsi in originale. Il reato su cui indaga la procura, verso ignoti, è il peculato. Oltre ai capogruppo, la finanzia si è rivolta alla presidenza dell’assemblea per avere le carte riguardanti la scorsa legislatura. Documenti che tutti i gruppi hanno ormai depositato in quella sede dopo una verifica interna compiuta nei mesi scorsi. Oggi pomeriggio nell’ordine del giorno dell’Assemblea c’è l’ulteriore riduzione dei costi della politica messa a punto nei giorni scorsi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet