Finanziamenti, 12 miliardi in meno in un anno


Rubinetti chiusi e boom di sofferenze nei bilanci delle banche: negli ultimi 12 mesi, da €‹settembre 2013 a settembre 2014, sono calati di €‹quasi€ €‹12 miliardi i finanziamenti a imprese e famiglie€‹, vale a dire circa 1 miliardo al mese in meno giorno;€‹ mentre le rate non pagate sono cresciute del 2,€‹2% arrivando a €‹sfiorare i 17,€‹6€‹ miliardi di euro. La fetta maggiore di prestiti che non vengono rimborsati regolarmente agli istituti di credito è quella delle imprese. €‹Alla fine del 2010 le sofferenze ammontavano a 77,8 miliardi: €‹in poco più di €‹tre anni e mezzo sono più che raddoppiate. Questi i dati principali del rapporto mensile sul credito del Centro studi Unimpresa, secondo cui nell’ultimo anno le banche hanno tagliato i finanziamenti al settore privato per complessivi 11,9 miliardi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet