Finalisti e vincitori di Barilla Good4


È giunto al termine “Barilla Good4 – Start Up the future”, il contest Barilla dedicato alla idee innovative per il settore alimentare con lo scopo di favorire uno sviluppo sostenibile, in collaborazione con SDA Bocconi School of Management di Milano e l’incubatore Speed MI Up. Oggi la presentazione dei finalalisti, domani la premiazione dei vincitori presso la sede centrale di Barilla a Parma. Saranno assegnati un totale di 200.000 € di premi, che permetteranno ai vincitori di concretizzare i loro progetti anche grazie al sostegno dell’incubatore Speed MI Up. I vincitori saranno inoltre supportati con un tutoring continuativo di sei mesi. Questi i progetti finalisti per le aree di intervento: Good4 our Wellbeing (progetti nutrizionali e di sicurezza alimentare) ALGREEN: Un progetto sulla microalga Spirulina finalizzato al commercio e vendita del “superfood” ad alto contenuto proteico. SMARTFOOD: Una nuova forma di vendita online basata su valori nutrizionali certificati da un Comitato Scientifico con una particolare attenzione alla stagionalità degli alimenti e al target dei consumatori. Good4 our Planet (soluzioni innovative mirate alla sostenibilità del Pianeta) SASHAKTIRAN: Un modello di business indiano che vuole semplificare e superare la catena alimentare attraverso l’educazione e l’organizzazione di iniziative ad hoc. ADDENTO: Per portare una rivoluzione nel mondo del cibo e della cultura occidentale con la produzione e il commercio di prodotti a base di farina di cricket. Good4 our Communities (progetti che riguardano il benessere degli individui) HAITIAN HEIRLOOM SEED BANK: Il progetto è volto ad espandere e promuovere l’utilizzo di semi Heirloom di Haiti a beneficio delle comunità, dell’economia e dell’ambiente. KITCHENPOWERS: Una piattaforma online per tutte le donne e cuoche etiopi che desiderano condividere, scambiare, insegnare ed apprendere le ricette tradizionali con l’obiettivo ultimo di promuovere l’emancipazione femminile nel paese.

Per l’area dell’educazione alimentare, Good4 our Knowledge, sono già stati scelti tre vincitori: SEEDING THE FUTURE: Per creare una consapevolezza e una conoscenza nei bambini sugli aspetti culturali e di sostenibilità del cibo in modo semplice, divertente e coinvolgente. RAW, NUTRITIONAL, COLD-PRESSED BEVERAGES: Contro il cibo spazzatura, questo progetto si propone di produrre e vendere bevande di frutta e verdura spremute a freddo. MY REAL FOOD: Questo programma vuole trasformare il rapporto con il cibo in sane abitudini. Dalla pianificazione di un pasto equilibrato, alla scelta di acquisto dei migliori ingredienti, alla migliore cottura.

I finalisti, under 30, provenienti da tutto il mondo, per vincere discuteranno i loro progetti davanti ad una giuria internazionale composta da rappresentanti del mondo accademico, dell’imprenditoria e della società civile, tra cui il pro rettore della Bocconi Alberto Grando, e Andrea Pontremoli, CEO di Dallara Automobili. Barilla si conferma promotore ed incubatore di nuove idee destinate a concepire un futuro migliore, con grande attenzione ai temi della sostenibilità del cibo applicata a progetti di business concreti e di un nuovo modo di “fare impresa”. L’iniziativa nasce nell’ambito di “Buono per Te, buono per il Pianeta”, strategia del Gruppo Barilla per uno sviluppo attento non solo agli aspetti economici e di corretta alimentazione, ma anche agli impatti di tipo ambientale e sociale che ogni attività di business comporta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet