Filiera della salute in Turchia, incontri per imprese E-R


Prende il via un progetto di accompagnamento delle imprese emiliano-romagnole appartenenti alla filiera della salute e dei servizi correlati alla scoperta delle opportunità di business e collaborazione in Turchia. L’iniziativa prevede una serie di azioni volte a favorire la presenza e il radicamento delle Pmi regionali sul mercato turco, attualmente in fase di forte sviluppo. La percentuale del Pil turco nella spesa sanitaria è salita a oltre il 6 % del 2012. La maggiore disponibilità di reddito della popolazione e la ricerca di un migliore servizio sanitario privato hanno fatto sì che il settore abbia assistito a una notevole quantità di investimenti dedicati a cliniche e ospedali privati.

 

E’ un mercato di 75 milioni di persone, all’interno del quale la filiera della sanità emiliano romagnola può ritagliarsi una nicchia di alto valore aggiunto e di notevoli dimensioni. Ad aprire l’iniziativa è il seminario gratuito ‘La filiera della salute in Turchia’ che sarà replicato su tre tappe regionali: martedì 4 febbraio a Ravenna (ore 10.30 Camera di commercio, via di Roma, 89), mercoledì 5 a Bologna (ore 10.30 Unioncamere Emilia-Romagna, via Aldo Moro 62) e giovedì 6 a Mirandola (ore 14 Consorzio Biomed, via Focherini 23). Il progetto è rivolto a tutte le aziende che operano nei settori: biomedicale, elettromedicale, elettroterapeutico, farmaceutico, ortopedico, riabilitativo, protesico e dei servizi correlati; ICT-software gestione sanità, recupero/smaltimento rifiuti ospedalieri/sanitari; forniture ospedaliere, logistica/trasporti materiale medico-sanitario. L’evento si articolerà in una presentazione del Paese e dei vari sottosettori della filiera della sanità in Turchia nonché delle opportunità che si possono aprire per le aziende italiane.

 

Al termine sarà possibile partecipare, su appuntamento, agli incontri individuali di approfondimento con il relatore, Tiziano Furlan della società Mda consulting srl. Il progetto è promosso dalla Regione Emilia-Romagna nell’ ambito del Programma Bricst Plus 2013-2015, da Unioncamere e sistema delle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna in collaborazione con vari partner (Associazioni di categoria, Centri di ricerca, Consorzi, rete E.E.N., Ambasciata d’Italia in Turchia)

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet