Fiere, Gnassi: “Ok alleanze, ma Bologna faccia l’Hub


“Non vorrei finire sulle Fiere come siamo finiti sugli aeroporti”. È questo il monito del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, lanciato oggi all’assemblea di Unindustria Rimini in presenza, tra gli altri, del presidente degli industriali dell’Emilia-Romagna Maurizio Marchesini. Gnassi dice di essere disponibile a procedere sull’alleanza delle Fiere in Emilia-Romagna, tornata in auge di recente, per poi collaborare con Milano. Questo perché la competizione vera, sostiene il sindaco, é quella con i tedeschi. Il tutto ad una condizione: che Bologna operi davvero come un hub. In questo senso, al sindaco riminese non é piaciuta l’uscita di qualche tempo fa del presidente di Unindustria Bologna Alberto Vacchi: “E’ una velleità un po’ stanca, da parte del presidente degli industriali di Bologna, quella di voler ribadire l’egemonia di “Bologna capitale” chiedendo alla Regione di concentrare gli investimenti sulle fiere nel capoluogo. È un pensiero debole”. Gnassi si dice pronto anche ad “un’alleanza con Milano” per competere con i tedeschi: “Noi siamo pronti, se Bologna vuole essere capitale lo sarà per la funzione che saprà esprimere per se stessa e per il resto della regione”. Dunque, “bene l’hub della Fiera di Bologna, facciamo il sistema fieristico regionale”, continua Gnassi segnalando però gli ingorghi della tangenziale di Bologna: “Servirebbe l’alta velocità”. Subito dopo, sul palco, arriva la chiosa del presidente di Unindustria Rimini, Paolo Maggioli, proprio a proposito dell’uscita di Vacchi: “Vacchi in realtà ha detto che sulle Fiere bisogna evitare il disastro degli aeroporti, la strada è quella del sistema regionale e da Bologna a Rimini nessuno può non pensarla in questo modo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet