Fiere dell’agroalimentare, mai più guerre tra Parma e Milano


PARMA, 11 MAR. 2009 – E’ stato siglato un protocollo di intesa tra Fiere di Parma e Fiera Milano International per definire i termini della collaborazione tra le due società in ordine alla semplificazione del quadro fieristico nazionale nel settore agroalimentare. Le società organizzano rispettivamente Cibus e Tuttofood e l’accordo – precisa una nota – prevede, tra l’altro, che Cibus Parma (122.000 mq nel 2008), resti la manifestazione di riferimento (è al 50% di Federalimentare Confindustria) dedicata al retail negli anni pari continuando il proprio sviluppo internazionale che ne ha fatto la 3/a manifestazione del settore al mondo, mentre Tuttofood (40.000 mq nel 2009) continui il suo sviluppo per diventare rapidamente la fiera di riferimento a livello mondiale dedicata alla ristorazione e più in generale ai consumi fuori casa. Parma e Milano si sono date tempo fino al 30 giugno 2009 per definire i termini della collaborazione che sarà sottoposta ai cda delle società, Fiera Milano proprietaria del marchio Tuttofood e Federalimentare comproprietaria del marchio Cibus."Un accordo importante che, una volta tanto nel nostro Paese, non sancisce solo una tregua, ma un grande passo avanti, l’avvio di una collaborazione decisiva per la competitività del ‘Sistema Italia’ in un momento di crisi globale e in vista di Expo 2015". Così il sindaco di Parma Pietro Vignali commenta l’accordo firmato tra le fiere di Parma e Milano. "Si è creato un asse tra la Food Valley e la grande capitale dell’Expo 2015 – osserva ancora Vignali – che andrà a vantaggio di tutti, razionalizzando le forze e valorizzando le eccellenze. Facendo leva sulla qualità e la specializzazione". "Una collaborazione importante per un settore, quello dell’alimentazione, che rappresenta non solo il tema di Expo 2015, ma un comparto economico chiave per l’Italia – ha dichiarato da parte sua il sindaco di Milano Letizia Moratti – Creare sinergie nell’attuale momento di crisi per l’economia internazionale è una strategia vincente che porterà occupazione, sviluppo, e valorizzazione delle eccellenze dei nostri territori".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet