Fidenza, spara ai figli e si toglie la vita


FIDENZA (PR), 8 GEN. 2011 – Tre revolverate risuonate a distanza di poco tempo l’una dall’altra. Tre i morti, una madre e i suoi due figli, una bimba di 9 mesi e un bambino di 12 anni. A sparare, in preda a un raptus, la donna, Paola Caltabiano, di 34 anni. Che intorno alle due di notte ha impugnato la pistola del marito, Salvatore Manfredi, 40 anni, professione guardia giurata. E’ stato questi a dare l’allarme, con una chiamata ai carabinieri. Secondo il suo racconto la moglie, dopo una discussione, avrebbe avuto una improvvisa esplosione di follia e presa l’arma avrebbe prima colpito al petto, mentre erano nel sonno, i figli, e poi si sarebbe sparata alla testa uccidendosi.La versione dell’omicidio suicidio riportata dall’uomo è stata giudicata credibile dagli inquirenti. Un’ipotesi accreditata "al 95%" con qualche piccola riserva. A interrogare Manfredi, al momento non indagato, sono stati i carabinieri di Fidenza e del Nucleo operativo di Parma. Si è comunque in attesa di ulteriori accertamenti, per cui é stato incaricato anche il Ris di Parma. Secondo la versione fornita da Manfredi ai carabinieri, sarebbe stato svegliato nella notte dai tre colpi che, nel caso di una pistola semiautomatica come quella usata dalla donna, vengono sparati in pochissimi secondi. Il tempo velocissimo spiegherebbe perché l’uomo non si è accorto di nulla se non subito dopo le uccisioni, svegliato di soprassalto dai colpi. Manfredi ha aggiunto che ultimamente la moglie, che era casalinga, era serena. La Caltabiano era assistita da uno psicologo a Fidenza ma pare per problemi precedenti all’ultima gravidanza, per via di fobie e manie di persecuzione di cui pare si lamentasse. In passato aveva assunto psicofarmaci ma da quanto risulta erano stati sospesi per la gravidanza e il successivo allattamento. La famiglia Manfredi si era trasferita a Fidenza, dalla Campania, per lavoro. Non risulta avessero seri problemi economici nonostante avessero solo lo stipendio del marito e l’appartamento di via Berenini 100 era in affitto da qualche anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet