Ferrovie, weekend di disagi. Sciopero nazionale di 24 ore e Milano-Bologna bloccata


VENERDI’ 10 LUG 2009 – Sono in arrivo per questo weekend nuovi disagi per i passeggeri dei treni: il personale ferroviario ha proclamato uno sciopero di 24 ore, dalle 21 di sabato 11 luglio alle 21 di domenica 12 luglio. Si asterranno dal lavoro gli aderenti all’Orsa, sindacato autonomo piuttosto radicato tra i macchinisti, e gli aderenti ai sindacati di base CUB Trasporti. Secondo Ferrovie dello Stato, alcuni convogli potranno subire ritardi o cancellazioni. Le FS invitano dunque chi volesse mettersi in viaggio a informarsi sui treni nazionali e internazionali di cui è prevista l’effettuazione presso i punti informativi e gli uffici assistenza delle principali stazioni, o telefonando al numero verde gratuito 800.892021, attivo dalle 18 di venerdì fino a domenica sera.Fanno sapere le FS che "saranno assicurati i treni a media e lunga percorrenza previsti per i giorni feriali e festivi elencati nello specifico quadro dell’Orario Ufficiale e pubblicati anche sul sito di Ferrovie dello Stato, e sarà garantito il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, attraverso il "Leonardo Express" o il ricorso a servizi autobus sostitutivi". Non ci sono invece certezze per il trasporto regionale, che gode di fasce orarie di garanzia solo quando lo sciopero avviene nei giorni feriali.L’agitazione è stata proclamata per protestare contro la firma del contratto nazionale del lavoro dei ferrovieri. In particolare, Or.S.A e CUB contestano le parti del contratto che prevedono l’aumento dei carichi di lavoro, l’aumento della percentuale del salario variabile in base alla produttività rispetto alla parte fissa, i problemi di organico, di sicurezza e di intercomunicazione bordo-terra. ALTRI DISAGI DOMENICA MATTINA sono previsti a causa del rinvenimento di un ordigno bellico nei pressi della stazione di Parma. La circolazione ferroviaria sarà sospesa per consentire le operazioni di disinnesco e di rimozione dalle 10 e 45 fino alle 12 e 15. "Le Ferrovie dello Stato", ricordano in una nota, "si riservano la possibilità di posticipare, ma anche anticipare, in base all’effettivo completamento delle operazioni programmate, l’orario di fine blocco della circolazione". Le modifiche previste al programma di circolazione dei treni.ES City 9780 Pescara-Milano: attende a Reggio Emilia il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a 35 minuti; Espresso 834 Agrigento-Milano: attende a Modena il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a 40 minuti; ES City 9765 Milano-Lecce: attende a Fidenza il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a dieci minuti; IC 591 Milano-Napoli e EC 13 Chiasso-Firenze: attendono a Fiorenzuola il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a dieci minuti; R 2275 Milano-Parma: sarà limitato a Fidenza e i viaggiatori diretti a Parma proseguiranno con il R 2127; R 2278 Parma-Milano: avrà origine da Fidenza; R 2127 Milano-Ancona: attende a Fidenza il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a 60 minuti; R 11528 Ancona-Piacenza: attende a Reggio Emilia il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a 60 minuti; R 34124 La Spezia-Parma: attende a Collecchio o in altra stazione opportuna il termine delle operazioni di bonifica, con possibile ritardo in partenza fino a dieci minuti. Il dettaglio dei treni interessati e le relative informazioni saranno disponibili nelle stazioni, nelle biglietterie, negli uffici informazioni e assistenza clienti, su www.fsnews.it – Il quotidiano on line del Gruppo Fs – e al call center 89 20 21.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet