Ferretti resta a Forlì,ma non si espande


FORLI’, 17 DIC. 2012 – Il gruppo Ferretti continuerà a essere forlivese, anche se con un nuovo piano industriale non "in chiave espansiva". E’ emerso dall’incontro nella Provincia di Forlì-Cesena, a cui hanno partecipato Ferruccio Rossi, ad del Gruppo nautico, l’assessore regionale alle attività produttive Giancarlo Muzzarelli, Guglielmo Russo, Denis Merloni e Bruna Baravelli per la Provincia di Forlì-Cesena, Roberto Balzani e Maria Maltoni per il Comune di Forlì, il presidente del consiglio provinciale Daniele Zoffoli, Alberto Zambianchi per la Camera di Commercio ed Enzo Poggi per Unindustria. Nell’illustrare il piano industriale approvato dal cda Ferretti, Rossi ha evidenziato che la strategia perseguita sarà quella di rafforzare la presenza nel mondo per diventare leader globali. La nuova proprietà crede nelle potenzialità del Gruppo, è disponibile a sostenere le strategie di sviluppo ed ha previsto nel 2013 il pareggio. Per quanto riguarda il sito di Forlì, Rossi ha confermato la scelta dell’investimento per il nuovo stabilimento forlivese, chiarendo però che si tratta di un investimento non espansivo ma di razionalizzazione e contenimento dei costi, necessari al raggiungimento di quell’equilibrio finanziario indispensabile per sostenere qualsiasi politica di sviluppo. L’area del Pacifico- ha precisato Rossi – è quella più dinamica e registrerà livelli di crescita superiori a quelle del resto del mondo, per cui lo sforzo maggiore dovrà essere indirizzato su quei mercati. Da parte loro tutti i rappresentanti delle istituzioni presenti hanno sollecitato una riflessione sulle possibili collaborazioni per radicare in modo sempre più strutturato le attività del Gruppo nel forlivese ed hanno ribadito la disponibilità a collaborare per accelerare tutte le procedure autorizzative, per sostenere le necessità del Gruppo nei campi della formazione professionale, dell’istruzione, della ricerca e dell’innovazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet