Ferretti respira: ridurrà il suo debito cedendo azioni


in collaborazione con Teleromagna10 APR. 2009 – Proseguono le operazioni finanziarie sulla Ferretti, il gruppo cantieristico romagnolo alle prese con una situazione debitoria che si è fatta pesante a seguito della crisi globale che ha coinvolto anche il settore dei grandi yatch, a tal punto da richiedere una radicale trasformazione per quanto riguarda gli assetti societari del gruppo. Secondo quanto riferito dal quotidiano economico Il Sole 24 ore, i creditori di Ferretti hanno acconsentito a prendere il controllo del produttore di yacht attraverso uno scambio di parte del suo debito da 1,2 miliardi di euro con azioni. Lo sostiene, fra l’altro anche l’agenzia Bloomberg. Stando a queste fonti, un gruppo di circa 100 creditori, guidato dalla Royal Bank of Scotland, prenderà il possesso di circa il 53% delle azioni del gruppo dopo la riorganizzazione. Gli attuali dirigenti del gruppo Ferretti, con a fianco Mediobanca, investiranno a loro volta circa 85 milioni di euro, entrando così in possesso della restante parte del capitale azionario. A conclusione di questa operazione il debito del gruppo cantieristico specializzato in lussuosi yacht si ridurrà a circa 560 milioni di euro, e avrà così la possibilità di proseguire con maggiore tranquillità e solidità la propria attività produttiva.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet