Ferrari, vendite internazionali da record


La Ferrari non vince in pista, ma vola nelle vendite. Nel giorno del debutto in pista a Fiorano della nuova berlinetta la 459 Speciale, la prima ibrida della Casa del cavallino, la Ferrari presenta numeri da record nella terza trimestrale di quest’anno. Nei primi nove mesi del 2013, a parità di auto vendute (5.264 vetture, 3 in meno di un anno fa), i ricavi hanno registrato un +6,7 %,mentre l’utile sfiora i 180 milioni di euro con un trend del +23%.

 

A spingere la rossa è soprattutto il mercato mediorientale con un più 40%, seguono Stati Uniti Giappone e Gran Bretagna. Mentre rallentano Cina e Germania. L’Italia si conferma invece marginale con un 3% delle vendite.

 

Oltre all’utile, il Cda della Rossa festeggia anche il record storico della posizione finanziaria industriale netta, 1.350 milioni a settembre dopo ”continui e forti investimenti sul prodotto che hanno permesso di realizzare la gamma più completa e innovativa di sempre” grazie soprattutto a lei: la prima ibrida della storia Ferrari capace, grazie agli 8 cilindri e a un sistema di aerodinamica attiva, di raggiungere i 325 km orari. Il prezzo ovviamente non è per tutti, 239mila, decisamente a prova di crisi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet