Ferrari ha presentato la nuova monoposto


Rosso acceso, la SF71H ha un ‘muso’ del tutto nuovo, che si restringe in punta. Proprio lì è visibile uno spazio al momento ancora bianco, appartenente allo sponsor principale, la Philip Morris. La vettura si è presentata con un dettaglio particolare su tutti: una sorta di ‘gabbia’ inedita davanti all’abitacolo. Sono queste le caratteristiche che saltano agli occhi della nuova monoposto Ferrari svelata a Maranello, alla presenza dei due piloti Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, così come dell’ad e presidente Sergio Marchionne. La SF71H (sigla di progetto 669) è la sessantaquattresima monoposto concepita e realizzata da Ferrari per il mondiale di Formula 1. Il 2018 è il secondo anno all’insegna dei regolamenti che, nella stagione scorsa, avevano introdotto importanti modifiche aerodinamiche e pneumatici più larghi, tutto in funzione dell’incremento prestazionale. La nuova Ferrari di F.1 nasce quindi per sfruttare l’esperienza acquisita nel campionato scorso. Rispetto alla SF70H del 2017, l’interasse è stato leggermente modificato, rivedendo sia gli ingombri laterali che il sistema di raffreddamento. Le sospensioni mantengono lo schema collaudato che vede il puntone (push-rod) all’anteriore e il tirante (pull-rod) al posteriore, ma sono state aggiornate sfruttando l’esperienza della prima stagione con le gomme più larghe. Ora verra portata sul Circuit de Catalunya, presso Barcellona, dove domenica 25 è previsto un “filming day” prima dell’inizio, lunedì 26, dei test veri e propri. La prima sessione durerà fino a giovedì 1 marzo; la seconda, sulla stessa pista, si terrà dal 6 al 9 marzo. Ad entrambe parteciperanno i piloti titolari della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet