Ferrari, partono in quinta i risultati del 2012


MARANELLO (MO), 10 MAG. 2012 – A Maranello per il Cda Ferrari è il giorno dell’esame per i primi dati del 2012. Nel trimestre che va da gennaio al 31 marzo tutti gli indicatori portano il segno più. I ricavi toccano quota 556 milioni di euro (+13,2%), le vetture consegnate sono 1.733 (+11,5%), l’utile netto è di 42,1 milioni (+17,2%), record anche per quanto riguarda la posizione finanziaria netta: 860 milioni di euro, la migliore nella storia del Cavallino. A presiedere il Consiglio d’amministrazione c’era Luca Cordero di Montezemolo. "Dopo aver chiuso un 2011 straordinario – ha commentato – iniziare l’anno con tutti gli indicatori economici in crescita è motivo di grande soddisfazione". Montezemolo si è detto molto soddisfatto anche dei "risultati eccezionali in Usa (+16%), Regno Unito (+31%), Germania (+24%) e Medio Oriente (+23%)". Meno bene sono andate le vendite in Italia, che chiude con 121 vetture, 65 in meno rispetto al primo trimestre dello scorso anno, un risultato, si legge in una nota dell’azienda, "dovuto alla situazione economica e alle recenti iniziative fiscali del Governo". "Abbiamo una gamma completa e nuovissima – ha detto Montezemolo – ricca di innovazioni tecnologiche e con una forte riduzione nei consumi e nelle emissioni, che sono scese in media del 30%. Alla fine dell’anno presenteremo anche la nuova Enzo, serie speciale limitata, che sarà la prima Ferrari ibrida". Anche nel ‘Far East’ dopo un 2011 record continua la crescita di Greater China (Cina, Hong Kong e Taiwan), con 154 vetture consegnate nei primi tre mesi. In Cina il prossimo 18 Maggio verrà inaugurata una grande mostra dedicata alla Ferrari. Nella sede dell’Expo di Shanghai, su una superfice di 1000 metri quadrati, verranno esposti alcuni dei modelli più rappresentativi del Cavallino Rampante, oltre alle monoposto di Formula Uno, simulatori e postazioni interattive dove i visitatori potranno scoprire storia della Ferrari e il campus di Maranello.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet