Ferrari, i 70 anni da record


Caccia acrobatici nei cieli, un galà serale preceduto dalla rassegna di oltre cinquecento Ferrari di ogni genere per la provincia. Il settantesimo compleanno del Cavallino Rampante è una festa che mescola modernità e tradizione, presenti Sergio Marchionne, Vettel e Raikkonen, Niki Lauda e Jean Todt, oltre a molti mostri sacri dello spettacolo, del cinema e dello sport. Ieri l’asta da record di RM Sotheby’s ha superato ogni aspettativa: base d’asta 20 milioni di euro almeno doppiata, con il botto de LaFerrari Aperta bandita a ben 8,3 milioni, record per un’auto costruita nel Ventunesimo Secolo, soldi che vanno in beneficenza a Save the Children. A 1,6 milioni è stata venduta la rarissima Daytona ritrovata in un fienile in Giappone; a 20mila euro una vecchia borsa per gli attrezzi della squadra corse; a 6mila euro persino un manuale d’istruzioni originale della 365B. Numeri folli, non fosse la Ferrari. Celebrata da tutti i suoi protagonisti, dai collezionisti e dai semplici ammiratori in un’unica grande festa.
Si conclude oggi col concorso d’Eleganza a Fiorano la due giorni di celebrazioni per i settant’anni della Ferrari. Centoventi prodigi della tecnica, del design, della Storia. Tutti in gara per due titoli: miglior granturismo e miglior sportiva. Con una giuria fatta di esperti, appassionati e mostri sacri, come Leonardo Fioravanti che ha griffato undici modelli Ferrari, tra cui la leggendaria Daytona. Il Concours d’Elegance abbinato ai settant’anni della Ferrari è uno spettacolo per pochi, dallo chef Carlo Cracco all’ex campione di calcio Michael Ballack. Decisivi per il titolo di più bella, che sarà conferito da Sergio Marchionne in persona, i dettagli.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet