FederlegnoArredo: “Più tutele per il made in Italy”


Appello di Roberto Snaidero a tutela del made in Italy. Il presidente di FederlegnoArredo è intervenuto oggi a Parma, durante la tredicesima edizione del convengo nazionale di diritto industriale. “Tutelare il made in Italy nel settore dell’arredamento non è solo un contributo importante per la nostra economia – ha detto Snaidero -, ma anche una garanzia di sicurezza per la clientela”.

L’edizione 2013 del meeting è stata dedicata alla tutela della proprietà intellettuale nel settore dell’arredo, con focus sulla Cina e sui problemi relativi alla salubrità dei prodotti. “Ci battiamo per la sicurezza dei consumatori – ha sottolineato Snaidero -. Sui nostri mercati sono entrati prodotti chiaramente nocivi per la salute e, in più, in grado di sottrarre quote alla produzione italiana che rispetta i parametri europei. In questi prodotti ci sono contenuti di formaldeide molto alti quando le nostre realizzazioni sono ormai vicine allo zero – ha continuato  il presidente di FederlegnoArredo – Per non parlare poi dei tessuti o le imbottiture dei divani che non sono ignifughi. Le nostre aziende devono quindi continuare a correre perché si deve lottare con una concorrenza che non è leale – ha concluso Snaidero – In più abbiamo forti disparità per quanto riguarda il costo della manodopera e il costo paese che chiaramente non ci aiuta. Noi però guardiamo sempre avanti e non ci fermiamo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet