Febbre del Nilo, un caso a Bologna. Zona San Vitale sottoposta a bonifica


BOLOGNA, 14 SET 2009 – Il virus West Nile arriva anche a Bologna. A farne le spese un uomo residente in zona San Vitale, che è stato ricoverato venerdì sera al Sant’Orsola e cui è stata diagnosticata l’infezione. Secondo fonti ospedaliere, le sue condizioni sarebbero buone, ma viene tenuto sotto controllo per alcune patologie pregresse. Solo pochi giorni fa a Ferrara il virus West Nile ha ucciso un uomo di 71 anni, già affetto da altre patologie.Il Comune di Bologna, per precauzione, ha disposto la bonifica di tutta la zona San Vitale allo scopo di azzerare la presenza delle zanzare, unico veicolo per la trasmissione del virus. Dalle 5 del mattino di sabato strade, aiuole e spazi verdi sono stati disinfestati e sono state rimosse le acque stagnanti, operazione che continuerà nella giornata di oggi.L’infezione da virus West Nile è, nella quasi totalità dei casi, asintomatica o presenta gli stessi sintomi di un’influenza. Solo in una piccola percentuale di casi, invece, può generare meningoencefaliti, soprattutto in soggetti già affetti da altre patologie. Per ridurre il rischio di contagio le autorità consigliano di eliminare tutte le acque stagnanti nei dintorni delle abitazioni, di usare in casa zanzariere e repellenti per zanzare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet