Febbre del Nilo, seconda vittima a Ferrara


FERRARA, 23 NOV. 2009 – Una donna di 74 anni è morta all’ospedale Sant’Anna di Ferrara in seguito a complicanze provocate dal virus West Nile, la cosiddetta febbre del Nilo Occidentale. Franca Finessi, questo il nome della signora, residente a Jolanda di Savoia è la seconda vittima nel ferrarese. Da ormai tre mesi, cioè dalla fine agosto, si trovava ricoverata in stato di coma. Lo riferisce ‘La Nuova Ferrara’.Il 9 settembre nello stesso ospedale era morto un uomo di 71 anni di Coronella, ricoverato il 20 agosto nel reparto di Terapia intensiva per meningoencefalite, una delle possibili complicanze provocate dal virus, veicolato dalle zanzare del genere Culex.La West Nile ha attecchito per la prima volta lo scorso anno nel Ferrarese e si è poi diffusa nei territori confinanti tra Veneto e Lombardia, sulle sponde del Po. Nel 2008 non ci sono stati casi mortali, mentre quest’anno i decessi sono stati cinque: oltre alle due vittime ferraresi, due nel Rodigino e una nel Veneziano.La meningoencefalite, che è la sintomatologia neurologica che può portare alla morte nei casi di West Nile, si sviluppa in rari casi, meno dell’1%, soprattutto in persone anziane o con patologie croniche. Negli altri casi l’infezione nell’uomo decorre per lo più in modo asintomatico, mentre talvolta si manifesta con sintomi simili all’influenza.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet